Pato strizza l’occhio al Milan e sogna il ritorno in rossonero. L’attaccante brasiliano è in scadenza di contratto e strizza l’occhio a Leonardo.

Non sono affatto sorpreso del fatto che Elliott lo abbia scelto. Conosce bene Leo, è un fuoriclasse. Gli ho inviato le mie congratulazioni e l’in bocca al lupo qualche giorno fa. Sicuramente Leo ha la visione, la competenza e l’autorevolezza per dare una nuova impostazione al club. Non solo dal punto di vista tecnico. Un mio ritorno al Milan con Leonardo? Intanto aspetto la chiamata … poi vediamo!“. Con queste parole ai microfoni di Tuttosport, Alexandre Pato ha salutato l’inizio del Milan targato Leonardo.

Pato, occasione o scommessa?

L’attaccante e il direttore tecnico, entrambi brasiliani, sono legati da un ottimo rapporto, e questo spiega le parole del giocatore nell’intervista al quotidiano torinese. C’è però da aggiungere che il Papero ha lasciato Milano con il desiderio – mai nascosto – di tornare a vestire la maglia del Milan. Una parabola breve quella di Pato in rossonero: un inizio devastante, l’etichetta di fenomeno sulle spalle, poi i tanti, troppi infortuni sul quale sembra possano aver inciso anche gli errori commessi dall’allora staff sanitario del club. Ora di tempo ne è passato e Pato ha voglia di tornare a calcare i palcoscenici importanti del calcio europeo. Nessuno sembra avere il coraggio di scommettere sul numero sette che, diciamolo, pagherebbe di tasca sua per tornare al Milan.

Pato, otto milioni per il cartellino

Classe 1989, Pato si gode al momento la sua ricca esperienza al Tianjin Quanjian, ma il contratto in scadenza nel dicembre del 2019 lo ha spinto a guardarsi intorno alla ricerca di alternative continentali. Il calcio che conta sembra in realtà essersi dimenticato presto dell’attaccante, valutato appena otto milioni di euro. Magari Leonardo e Gattuso ci stanno pensando davvero…

Perchè vaccinarsi contro l'influenza? Pro o contro

TAG:
Alexandre Pato calcio calciomercato milan mercato milan

ultimo aggiornamento: 30-07-2018


Milan in corsa per Samassekou

Milan e Juve, nuovo incontro di mercato a Milano: il punto