Pd, Maurizio Martina: “Il congresso si farà, primarie a gennaio”

Il segretario del Pd, Maurizio Martina, all’indomani della proposta di Orfini di rifondare il partito, lancia le primarie a inizio 2019.

Il Partito democratico riparte da se stesso. Il giorno dopo la sfida-provocazione del presidente Matteo Orfini, che ha invitato a sciogliere e rifondare il partito, il segretario Maurizio Martina ha voluto chiarire: non c’è Pd senza Pd. Le parole del leader del partito si inseriscono nella diatriba a distanza tra lo stesso Orfini e Nicola Zingaretti, tra i candidati più autorevoli per le prossime primarie. Primarie che dovrebbero tenersi a gennaio.

Pd, Maurizio Martina: “Non rinvieremo il Congresso

Alla Festa dell’Unità di Genova, Martina ha rilasciato le seguenti dichiarazioni, riportate da Repubblica: “Il tema Pd non è il suo scioglimento, né il rinvio del suo Congresso, ma costruire l’alternativa di governo. Il Congresso ci sarà, faremo le primarie a gennaio. Basta con questa idea che tutti possono dire tutto, parole in libertà“.

Orfini: “Il Pd come funziona oggi non può essere ripresentato

Di tutt’altro avviso resta, però, il presidente del partito, Matteo Orfini, che ha continuato anche quest’oggi ad avanzare la proposta di rifondare del tutto la formazione dem: “Pensate davvero che noi possiamo ripresentarci con il Pd come funziona oggi? Tutti dicono di voler superare il correntismo e poi chiedono di fare subito un congresso basato su accordi tra correnti e filiere di tessere e preferenze. Bene, facciamolo. E il giorno dopo? Ricominciamo come sempre, con la minoranza che combatte la maggioranza, con un maggioritario interno distruttivo e divisivo? Pensate davvero che così la risolviamo? Beati voi…“.

Matteo Orfini
Fonte foto:
https://www.facebook.com/pg/orfinimatteo/photos/?ref=page_internal

Fonte foto copertina: https://www.facebook.com/partitodemocratico/

ultimo aggiornamento: 16-09-2018

Iscriviti alla Newsletter:

Acconsento all’invio di newsletter di Delta Pictures
X