Nuovo capitolo del caso Peng Shuai, l’ex campionessa di tennis ritratta: “Mai accusato nessuno di avermi aggredito”. Ma le sue parole alimentano le preoccupazioni.

Nuovo colpo di scena nel caso Peng Shuai, con l’ex campionessa di tennis che ritira, o meglio ritratta, le sue accuse nei confronti dell’ex vicepremier Gaoli e ritiene di non aver mai detto di essere stata aggredita. Inoltre Shuai ha assicurato di essere stata a casa nelle ultime settimane e di non essere stata limitata in nessun modo per quanto riguarda gli spostamenti. Solo che le parole di Peng invece che chiudere la questione la riaccendono e riaccendono le preoccupazioni intorno alle sue sorti.

Bonus 2022: tutte le agevolazioni, chi può richiederle e come si possono ottenere

La caso Peng Shuai

Peng Shuai, con un post condiviso sui social, aveva accusato l’ex vicepremier Zhang Gaoli di averla aggredita. Il post è stato rimosso e in Cina è scattata la macchina della censura. Di fatto per giorni ogni risultato dei motori di ricerca relativo ai Peng Shuai, a Gaoli e addirittura al tennis è stato oscurato. Ma la notizia ha fatto rumore – e tanto – nel resto del mondo. Dopo la denuncia social Shuai è scomparsa nel nulla. Ha trascorso giorni nel silenzio più assoluto. Secondo alcuni è stata costretta a tacere. Dopo indiscrezioni, immagini rubate e accuse, Peng riappare in pubblico e rassicura tutti sulle proprie condizioni.

Tennis
Tennis

L’ex campionessa di tennis: “Non ho mai accusato nessuno”

Arriviamo alla fine del mese di dicembre, con l’ex campionessa di tennis che ha rilasciato una breve intervista al quotidiano Lianhe Zaobao. E nel corso dell’intervista l’ex tennista ha ritrattato le sue pesantissime accuse. “In primo luogo, vorrei sottolineare un punto molto importante: non ho mai detto né scritto nulla che accusasse qualcuno di avermi aggredito sessualmente. Mi piace sottolineare questo punto molto chiaramente“, ha dichiarato Peng, che invece un’accusa di questo tipo l’aveva mossa eccome all’ex premier Gaoli.

La Wta: “Significative preoccupazioni sul suo benessere e sulla sua capacità di comunicare senza censura”

Dopo il lungo silenzio e la lunga assenza dai social e dalle scene pubbliche, Peng ricompare in occasione di alcuni eventi, parla con i media e ritratta tutte le accuse. Insomma, tutto un grande malinteso? Non ne è convinta la Wta, che nonostante le comparsate dell’ex campionessa continua a chiedere che venga fatta luce su un caso spinoso come quello che vede coinvolta Shuai. “Queste apparizioni non alleviano o affrontano le significative preoccupazioni della Wta sul suo benessere e sulla sua capacità di comunicare senza censura o coercizione“, comunica la Wta in una nota tornando a chiedere che venga svolta un’indagine senza censura su quanto accaduto.

Riproduzione riservata © 2022 - NM

ultimo aggiornamento: 20-12-2021


Grave incidente stradale a Roma, morte due ragazze

Italia verso la zona Arancione