Volkswagen, il Pesce d’Aprile si trasforma in un disastroso scontro con la stampa. L’Associated Press: Giornalisti manipolati.

Il pesce d’Aprile della Volkswagen si è trasformato in un clamoroso disastro che rischia di avere conseguenze anche economiche. Ma cosa avrà mai fatto di così clamoroso la casa automobilistica tedesca?

Volkswagen cambia nome? Pesce d’Aprile

Negli ultimi giorni di marzo la Volkswagen aveva annunciato un cambio di nome. La decisione era stata comunicata con una nota stampa pubblicata sui canali ufficiali. Il nuovo nome sarebbe stato Voltswagen, per rendere ancora più comprensibile l’impegno della casa automobilistica per la mobilità elettrica.

Il caso della Volkswagen

La notizia comprensibilmente è stata ripresa immediatamente dai media. Sembra che i primi a rilanciare il comunicato siano stati i giornalisti della CNBC. Ma hanno verificato la veridicità della notizia? In primo luogo va detto che quando trovi un comunicato ufficiale sulla pagina ufficiale il primo istinto è quello di prendere per buona la notizia. In secondo luogo sembra che i media siano stati rassicurati sulla veridicità della notizia in questione.

Quindi, mettendo insieme i pezzi: circola la notizia del cambio nome, il 30 marzo esce il comunicato stampa sui canali ufficiali della casa automobilistica, i media riprendono la notizia e il 31 marzo, sempre dalla Volkswagen, fanno sapere che si è trattato di uno scherzo, di un Pesce d’Aprile.

Volkswagen
Fonte foto: https://www.facebook.com/pg/VolkswagenIT

Le accuse da parte della stampa

Solo che i media non l’hanno presa a ridere, anzi, c’è chi pensa alle vie legali per regolare i conti.

Una strigliata è arrivata dalla Associated Press, che ritiene lo scherzo sgradito.

“La Volkswagen ha ammesso martedì di aver diffuso un falso comunicato stampa, affermando di aver cambiato il nome della sua filiale statunitense in ‘Voltswagen of America’ nel tentativo di essere divertente e promuovere un nuovo veicolo elettrico. Diverse organizzazioni giornalistiche, tra cui The Associated Press, Usa Today, CNBC e The Washington Post, avevano riportato il comunicato stampa originale come una vera notizia, alcuni dopo essere stati specificamente rassicurati del fatto che non si trattasse di uno scherzo”, si legge nella dura nota della Associated Press.

Una campagna di marketing finita male?

Più che di un Pesce d’Aprile mal riuscito sembra che siamo di fronte ad una iniziativa di marketing sfuggita di mano e che rischia di avere un contraccolpo sul marchio, che voleva promuovere la nuova ID.4, il Suv elettrico.


Borse 31 marzo, mercati Ue incerti. Spread poco mosso

Autostrade, consorzio con Cdp presenta offerta finale ad Atlantia