Un importante aggiornamento di Assistente Google permette di creare pianificazioni per la gestione delle luci. Ecco come funziona.

Gli sviluppatori di Assistente Google hanno introdotto delle interessanti novità per noi che utilizziamo l’assistente vocale di Google. Già da diverso tempo possiamo utilizzare l’assistente vocale per accendere e spegnere le luci delle nostre case, ma grazie all’aggiornamento più recente possiamo gestire le luci delle abitazioni creando anche delle pianificazioni.

Pianificare la gestione delle luci con Assistente Google

Le nuove funzioni introdotte ci consentono di accendere e di spegnere le nostre luci ad orari predefiniti, creando delle vere e proprie routine che prima non potevano essere gestite così semplicemente Al momento le nuove opzioni non funzionano al cento per cento, ci sono delle piccole modifiche da apportare affinché la gestione delle pianificazioni diventi ottimale.

Assistente vocale Google sezione assistente

Se vogliamo ad esempio chiedere a Assistente Google di accendere le nostre luci domani alle 18 non possiamo usare il comando diretto Ehi Google, accendi le luci domani alle 18, ma dobbiamo utilizzare un comando che includa anche il giorno della settimana, dicendo per esempio Ehi Google, accendi le luci venerdì alle 18.

Tra le nuove opzioni abbiamo anche la possibilità di accendere/spegnere le luci all’alba o al tramonto. In questo caso possiamo pianificare l’accensione in un momento della giornata correlato alla luce del sole, senza dover stabilire un orario preciso.

La gestione delle luci ci rende possibile anche definire degli intervalli di funzionamento. Con il corretto comando vocale possiamo infatti chiedere all’assistente di Google di spegnere le nostre luci dopo un intervallo di tempo a nostra scelta, dicendo ad esempio Ehi Google, accendi le luci per due ore. Trascorso l’intervallo di tempo che abbiamo deciso le luci si spegneranno in automatico, come da noi stabilito.

Google Home in Italia

Con il nuovo aggiornamento possiamo programmare le azioni con un massimo di sette giorni di anticipo. Tutte le azioni programmate potranno comunque essere cancellate in qualsiasi momento, anche se va precisato che la gestione delle azioni programmate dovrebbe essere migliorata, perché attualmente non funziona in maniera precisa. E’ molto probabile che Google presenterà a breve un piccolo aggiornamento per la risoluzione delle problematiche che gli utenti stanno riscontrando con le nuove funzioni.

Cosa cambia con questo aggiornamento?

Con questo aggiornamento l’assistente vocale di Google ha migliorato notevolmente la gestione delle luci, riuscendo finalmente da questo punto di vista a fare concorrenza agli altri assistenti vocali. Con Alexa già da tempo è possibile gestire le luci, mentre Assistente Google per anni ci ha dato solo la possibilità di accendere e spegnere le lampadine.

Il settore degli assistenti vocali ed in generale delle smart home è molto competitivo e Assistente Google non può permettersi di restare indietro, soprattutto sulla gestione delle luci che è indispensabile per una casa smart. Per maggiori informazioni sull’ultimo aggiornamento possiamo fare riferimento alla documentazione ufficiale in lingua inglese.

Fonte foto: https://assistant.google.com/intl/it_it/

Nuove ordinanze in vigore: ecco che cosa si può fare in base al colore della zona

TAG:
google google home smart home smart speaker tech

ultimo aggiornamento: 13-12-2020


Come controllare la memoria degli smartphone Android

Come cercare nei documenti di Office facilmente con un programma