Pier Ferdinando Casini è nato a Bologna il 3 dicembre 1955. Leader del CCD e dell’UDC, è stato presidente della Camera nella 14/a Legislatura.

L’ex presidente della Camera arriva a 65. Pier Ferdinando Casini è infatti nato il 3 dicembre 1955 a Bologna.

Da Forlani a Berlusconi

Giovanissimo comincia la sua attività politica nella Democrazia Cristiana. Durante gli Anni ’80 diventa il braccio destro di Arnaldo Forlani. Casini è Presidente dei giovani Democratici Cristiani e membro della Direzione Nazionale della DC dal 1987, dirigente del dipartimento studi, propaganda e stampa dello scudocrociato. Con la fine della Prima Repubblica scompare la Balena Bianca: i democristiani si spaccano e il giovane politico bolognese fonda il CCD alleandosi con la coalizione guidata da Silvio Berlusconi.

https://www.youtube.com/watch?v=4b9nU4R8q8E&ab_channel=cameradeideputati

Presidente della Camera

Alle politiche del 2001 è uno dei leader della Casa delle libertà. Con la vittoria dello schieramento di centro-destra, viene eletto presidente della Camera dei deputati il giorno 31 maggio: è il più giovane presidente nella storia della Repubblica dopo Irene Pivetti eletta nel 1994. Porta avanti il ruolo istituzionale fino al 2006, con equidistanza, tanto da provocare molte frizioni con il premier Berlusconi.

Pier Ferdinando Casini e l’appoggio ai Governi successivi

La rottura è definitiva prima delle elezioni del 2008 quando si concretizza la nascita del Popolo della Libertà. Ne nasce l’opposizione al nuovo esecutivo di Berlusconi. Poi, nel 2011, appoggia quello di Mario Monti. Da quel momento, Pier Ferdinando Casini sarà sempre a sostegno dei vari Letta, Renzi e Gentiloni. Nel 2018 viene rieletto senatore con l’appoggio del Partito Democratico, iscrivendosi poi al Gruppo per le Autonomie.

Vaccino Covid, quando farlo, come prenotarsi e da chi saremo chiamati

TAG:
3 dicembre 1955 berlusconi people Pier Ferdinando Casini

ultimo aggiornamento: 03-12-2020


Chi è Radu Dragusin, il difensore classe 2002 della Juventus

Francia in lutto, è morto l’ex presidente Valery Giscard d’Estaing