Chiesa, Pietro Parolin apre al dialogo con Matteo Salvini

Parolin avverte Salvini: Non abusare dei simboli religiosi. Poi apre al dialogo: Siamo aperti a tutti

Scontro tra Stato e Chiesa, il segretario Pietro Parolin apre al dialogo con Matteo Salvini: “Il Papa continua a dirlo: dialogo, dialogo, dialogo”.

VATICANO – Parolin apre a Salvini, possibile il dialogo tra lo Stato e la Chiesa. Il segretario di Stato del Vaticano è tornato a parlare della situazione politica non negando ormai gli evidenti contrasti con Matteo Salvini.

Lo scontro tra Matteo Salvini e la Chiesa

I vertici della Chiesa non hanno apprezzato la politica dei porti chiusi promossa dal leader della Lega e non ha apprezzato il ricorso al rosario, alla Bibbia e alla Vergine fatto da Matteo Salvini a partire della grande manifestazione svoltasi a Milano la settimana prima delle elezioni europee.

Matteo Salvini
Fonte foto: https://www.facebook.com/salviniofficial

Pietro Parolin apre al dialogo con Matteo Salvini: Si parla con quelli che non la pensano come noi e con i quali abbiamo qualche difficoltà

Si deve dialogare anche con Salvini“, ha dichiarato Pietro Parolin ai microfoni dell’Adnkronos.

“Il Papa continua a dirlo: dialogo, dialogo, dialogo. E perché non Salvini? Anzi, dialogo si fa soprattutto con quelli che non la pensano come noi e coni quali abbiamo qualche difficoltà e qualche problema“.

Parolin avverte: Non abusare dei simboli religiosi

Il religioso ha poi voluto commentare anche i diversi episodi in cui il leader della Lega Matteo Salvini ha sfoggiato il rosario mostrandolo al pubblico mentre affidava le sorti degli italiani alla Vergine Maria.

“Credo che nell’usare i simboli religiosi per manifestazione di parte come lo sono i partiti, c’è il rischio di abusare di questi simboli”.

ultimo aggiornamento: 30-05-2019

X