Piogge e temporali, allerta meteo per tutta l'Italia: le zone a rischio
Vai al contenuto

Direttore: Alessandro Plateroti

Piogge e temporali, allerta meteo per tutta l’Italia: le zone a rischio

pioggia meteo ombrello

Italia in allerta meteo: piogge, temporali e nevicate mettono a rischio diverse regioni.

L’Italia si trova di nuovo nel bel mezzo di una intensa ondata di maltempo, con il Dipartimento di Protezione Civile che ha diramato un nuovo stato di allerta meteo che vede colorarsi di arancione e giallo diverse regioni della Penisola.

Bonus 2024: tutte le agevolazioni

Le previsioni meteo indicano una giornata di domenica, 10 marzo, caratterizzata da piogge, temporali e nevicate abbondanti che si estendono da Nord a Sud, mettendo in allerta l’intero paese.

Allerta meteo arancione: zone a rischio

L’allerta arancione, sinonimo di moderata criticità, viene emessa quando le condizioni meteo prevedono fenomeni intensi che potrebbero comportare danni e disagi significativi.

Per domenica 10 marzo, l’allerta arancione per rischio idraulico riguarda l’Emilia Romagna, con particolare attenzione per aree come la Montagna emiliana centrale, la Pianura reggiana e modenese, oltre a diverse zone collinari e montane piacentino-parmensi.

Non si limita tuttavia a quest’area. Si estende anche al rischio idrogeologico in Liguria, per i Bacini Liguri Marittimi di Ponente. A seguire, in Veneto, nelle zone dell’Alto Brenta-Bacchiglione-Alpone e del Piave pedemontano, segnalando un elevato rischio di frane e allagamenti.

Allerta gialla: precauzioni necessarie

L’allerta gialla, sebbene rappresenti una criticità ordinaria, non va sottovalutata. Indica, infatti, la possibilità di piogge e temporali che possono causare inconvenienti e pericoli localizzati. Diverse regioni sono coinvolte in questa allerta per il 10 marzo. Tra cui Abruzzo, Molise, Umbria, e ampie parti dell’Emilia Romagna, della Liguria, e del Piemonte, solo per nominarne alcune.

Situazioni di rischio idraulico e idrogeologico riguardano ampie zone del paese, tra cui la Sardegna. Dalla pianura alla montagna, passando per le colline e i bacini fluviali, richiamando l’attenzione delle autorità locali e della popolazione verso le necessarie precauzioni.

In queste circostanze, è fondamentale seguire attentamente gli aggiornamenti meteo e le indicazioni delle autorità locali, adottando comportamenti precauzionali per limitare i rischi. Evitare spostamenti non necessari, prestare attenzione alle zone più a rischio di allagamenti e frane.

Riproduzione riservata © 2024 - NM

ultimo aggiornamento: 10 Marzo 2024 14:06

Dengue in Italia: rafforzamento dei controlli nei punti di ingresso

nl pixel