Due pitbull aggrediscono un vicino di casa, il figlio dell’uomo interviene uccidendone uno. La proprietaria dei cani ha sporto denuncia.

Il fatto è accaduto a Bologna, nella giornata di sabato 24 luglio. Un ragazzo 28enne attualmente è indagato con l’accusa di uccisione animale. La sua “colpa” è quella di aver sparato e ucciso il pitbull della sua vicina di casa. L’animale si era introdotto nel loro giardino ed aveva aggredito ed azzannato suo padre. 

Il fatto risale a sabato mattina della scorsa settimana, in una zona di campagna del comune di Medicina, a Bologna. Oltre all’animale ucciso, nella vicenda sarebbe coinvolto anche un altro cane, sempre della stessa razza. Si tratta di due pitbull, entrambi di proprietà della vicina di casa del 28enne. 

Attualmente sono in corso le indagini per ricostruire l’esatta dinamica dei fatti. Secondo quanto emerso dalle prime ricostruzioni, i due cani della ragazza, una 25enne, avrebbero sconfinato e si sarebbero introdotti nella proprietà del vicino.

Ambulanza

Bonus 2022: tutte le agevolazioni, chi può richiederle e come si possono ottenere

La vicenda

Il padre del 28enne è stato attaccato dai pitbull, in quanto stava cercando di scacciarli perché si erano avvicinati troppo al suo pollaio, e temeva per la vita dei suoi animali. Per questo motivo, i due pitbull hanno aggredito il sessantenne, azzannandolo e provocandogli delle ferite alla guancia e al polpaccio.  

Dopo aver udito le urla dell’uomo aggredito, suo figlio è accorso immediatamente per aiutarlo, e dopo aver visto i due cani, ha preso il fucile ed ha sparato contro gli animali. Dei due pitbull, uno è morto mentre l’altro è scappato. 

Il fucile era detenuto regolarmente dall’uomo. Nonostante ciò, la 25enne proprietaria dei due pitbull, ha denunciato il 28enne. Ora dovrà rispondere alle accuse di esplosioni pericolose e uccisione di animale. Allo stesso modo, anche la ragazza è indagata per omesso controllo dei Pitbull e per le lesioni nei confronti dell’uomo. 

Riproduzione riservata © 2022 - NM

ultimo aggiornamento: 26-07-2022


Fermati con un neonato e 1,2 milioni di euro in contanti nel bagagliaio 

Assistente di volo trova una testa di serpente sul piatto dell’aereo