Dal 15 dicembre scatta l’obbligo vaccinale anche per militari e poliziotti: sarebbero circa 50.000 i non vaccinati. Ma è scattata la corsa alla prima dose.

Sono più di 50.000 i poliziotti e i militari a rischio sospensione perché senza vaccino. A fare i conti è il Sole 24 Ore, che ha fatto il punto sui no vax nel mondo della Difesa, della sicurezza e non solo. I 50.000 a rischio sospensione sono poliziotti, militari, carabinieri, vigili del fuoco e finanzieri. Abbiamo poi militari della Marina e dell’Aeronautica.

Polizia
Polizia

Bonus 2022: tutte le agevolazioni, chi può richiederle e come si possono ottenere

Decreto Super Green Pass, l’obbligo vaccinale per forze di polizia, militari e personale del soccorso pubblico

Con il decreto Super Green Pass, il governo ha deciso di estendere l’obbligo vaccinale a diverse categorie, tra cui il personale non medico della sanità (quindi il personale amministrativo), i docenti e il personale amministrativo della scuola, militari, forze di polizia e personale del soccorso pubblico.

Nello specifico, il decreto estende l’obbligo vaccinale a:

personale amministrativo della sanità
docenti e personale amministrativo della scuola
militari
forze di polizia (compresa la polizia penitenziaria), personale del soccorso pubblico.

Palazzo Chigi
Palazzo Chigi

Quando scatta l’obbligo vaccinale

In base a quanto stabilito con il decreto Super Green Pass, per le categorie sopra citate l’obbligo vaccinale scatta a partire dalla data del 15 dicembre. Chi non si adegua rischia la sospensione. E questo rappresenta evidentemente un problema di organico. Il rischio è quello di ritrovarsi ad operare nel settore della Difesa a ranghi ridotti in un momento in cui i controlli sono fondamentali proprio per garantire il successo del decreto Super Green Pass.

Vaccino Covid
Vaccino Covid

Più di 50.000 poliziotti e militari senza vaccino: rischiano la sospensione

Come anticipato, secondo le stime de il Sole 24 Ore sono circa 50.000 i poliziotti, i militari e i soccorritori senza vaccino che quindi dal prossimo 15 dicembre rischiano la sospensione dal servizio.

Nel dettaglio, nell’Arma dei Carabinieri più del 90% dei militari ha ricevuto il vaccino e quindi è in regola. Nella Polizia di Stato si parla di circa cinquemila agenti non vaccinati mentre per quanto riguarda le Forze Armate i vaccinati sono quasi l’88%. In tutti gli ambiti i non vaccinati sono quindi una percentuali minima ma che comunque rischia di creare disagi.

Va detto che arrivati al 9 dicembre si registra un deciso miglioramento della situazione, con molti incerti che hanno deciso di aderire alla campagna di vaccinazione evidentemente anche per evitare la sospensione dal servizio.

Riproduzione riservata © 2022 - NM

coronavirus vaccino coronavirus

ultimo aggiornamento: 09-12-2021


Vicenza, ragazza di 28 anni bestemmia e aggredisce il confessore: scatta l’esorcismo al Santuario della Madonna di Monte Berico

Covid, peggiora la situazione in Italia: aumentano i nuovi casi e i decessi. Il report della Fondazione Gimbe