L’allenatore del Porto, Sergio Conceicao parla della sfida contro la Lazio. L’ex calciatore ricorda i trascorsi nei biancocelesti.

Il tecnico del Porto, Sergio Conceicao nel preparare la sfida di Europa League contro la Lazio, ricorda i trascorsi proprio nella squadra biancoceleste. Questa la conferenza stampa del tecnico portoghese.

Viene subito posta la domanda sugli obiettivi: “La nostra priorità il campionato ma noi siamo il Porto e dobbiamo sempre dare il massimo in ogni competizione”.

Poi uno sguardo all’ex di turno in campo, Felipe Anderson: “Non ha avuto la possibilità di giocare molto ma ha capacità fisiche e tecniche incredibili. Il problema era motivazionale, di fiducia”.

Sergio Conceicao
Sergio Conceicao

Bonus 2022: tutte le agevolazioni, chi può richiederle e come si possono ottenere

Conceicao ricorda i trascorsi alla Lazio

Il tecnico del Porto Sergio Conceicao, si lascia andare alla prima domanda sui ricordi da calciatore alla Lazio: “Sono tifoso della Lazio, amo da morire Roma. La Lazio mi è rimasta nel cuore, sapete come mi sono sentito, ricordo la Supercoppa nel 1998 dove abbiamo vinto a Torino contro la Juventus. Una squadra e una dirigenza di altissimo livello”.

Un pensiero sul momento dei biancocelesti: “Ho visto di recente la partita contro il Milan nonostante la sconfitta mi sono piaciuti i primi 20 minuti. L’importante è vedere i piccoli dettagli e sono sicuro che la Lazio crescerà perché ha un allenatore bravo, d’esperienza. E ha individualità che mi piacciono. Sa giocare, sa utilizzare lo spazio dietro la linea difensiva dell’avversario, va bene in profondità. Segna molto, è vero che subisce anche ma ho visto principi molto interessanti”.

Riproduzione riservata © 2022 - NM

calcio news

ultimo aggiornamento: 16-02-2022


Roma, Pellegrini: “Mourinho trasmette tanto. Basta pensare agli arbitri”

Barcellona, Xavi: “Napoli? ha un allenatore esperto”