Luigi Di Maio scende in campo per difendere il M5s: “Basta destabilizzare il partito. Stiamo governando l’Italia, non giocando a risiko”.

ROMA – E’ guerra interna all’interno del M5s. L’alleanza con la Lega ha creato delle fratture nel partito che giorno dopo giorno stanno diventando sempre più grandi. Tocca a Luigi Di Maio scendere in campo per difendere i pentastellati e chiedere a tutti gli esponenti maggiore lealtà in questo periodo non sicuramente semplice.

Stiamo governo da un anno la settima potenza mondiale. Dopo le Europee, il MoVimento ha deciso di confermarmi leader del partito ed io ho un chiaro obiettivo: cambiare l’Italia. Non si tratta di un ruolo semplice ma in questi mesi non ho fatto altro che il mio dovere. La forza di contrattare a quei tavoli proviene sia dalle capacità personali che dalla compattezza della forza politica che rappresenti“.

Le nuove linee guida per viaggiare in UE e non

Luigi Di Maio
Luigi Di Maio (fonte foto: https://www.facebook.com/LuigiDiMaio)

L’ultimatum di Di Maio: “Basta guerre interne. Stiamo governando il partito”

Nel suo lungo post su Facebook Luigi Di Maio chiede maggiore lealtà agli esponenti del suo partito: “Leggo che la senatrice Paola Nugnes vuole lasciare il M5s perché reputa il taglio dei parlamentari antidemocratico. Se si vuole tradire una promessa, bisogna dimettersi e non passare al misto“.

E il leader grillino lancia una ‘frecciatina’ anche a Di Battista: “Basta destabilizzare il MoVimento con libri, eventi o dichiarazioni. E soprattutto destabilizzare il Governo in questo momento è da incoscienti. Questo lo disco anche alla Lega. Stiamo governando l’Italia, non giocando a rischio. Si rimettano i carri armati nella scatola e ognuno porti avanti il ruolo che è chiamato ad assolvere nella società. Ministro, parlamentare, attivista, cittadino. Un ruolo non è migliore dell’altro ma ci vuole rispetto reciproco e soprattutto ognuno deve stare al suo posto“.

Di seguito il post di Luigi Di Maio su Facebook

Il MoVimento 5 Stelle sta governando da un anno la settima potenza mondiale e la seconda forza manifatturiera d’Europa:…

Pubblicato da Luigi Di Maio su Domenica 23 giugno 2019

Il nuovo affondo di Salvini contro le ladre rom: Ai figli ci penseranno i mariti

Di Battista accusa Salvini: Vuole mandare tutto all’aria. Di Maio? Nessun litigio