Attraverso PostePay, Poste Italiane acquista LIS da IGT: operazione da settecento milioni di euro.

PostePay ha reso noto di aver siglato un accordo vincolante per l’acquisizione di LIS Holding da IGT (International Game Technology). Si tratta, secondo quanto emerso, di un’operazione dal valore di 700 milioni circa.

“Poste Italiane S.p.A. (“Poste Italiane”), attraverso la propria controllata PostePay S.p.A. (“PostePay”), ha firmato un accordo vincolante per l’acquisizione del 100% di LIS Holding S.p.A. (“LIS”) da International Game Technology PLC (“IGT”) per un corrispettivo totale di €700 milioni, sulla base di un Enterprise Value di €630 milioni ed una cassa netta disponibile pari a €70 milioni. L’acquisizione verrà finanziata interamente con le risorse di cassa disponibili, grazie alla solida posizione di liquidità di Poste Italiane“, si legge nel comunicato stampa pubblicato sul sito di Poste Italiane.

Bonus 2022: tutte le agevolazioni, chi può richiederle e come si possono ottenere

Poste Italiane compra LIS, “L’acquisizione rappresenta una pietra miliare”

Ad annunciare l’operazione per l’acquisizione del 100% della società è l’Amministratore delegato di Poste Italiane, Matteo Del Fante: “L’acquisizione rappresenta una pietra miliare del nostro percorso finalizzato a creare un ecosistema di servizi integrati a beneficio di tutti i nostri clienti, con l’obiettivo di accelerare la transizione verso gli strumenti di pagamento elettronici e di aumentare il valore generato per gli stakeholders“.

PostePay sta cavalcando trend favorevoli di mercato e cogliendo opportunità di crescita sia per linee interne che esterne. L’operazione fa leva su una relazione consolidata con uno dei nostri principali partners nella distribuzione di soluzioni nel mercato dei pagamenti di prossimità“, ha aggiunto.

pagamenti elettronici nfc pos
pagamenti elettronici nfc pos

Di cosa si occupa la società

LIS è una società che opera nel mercato dei pagamenti di prossimità. Conta una rete di circa 54.000 punti vendita. Attraverso il sistema è possibile procedere ad esempio con il pagamento di bollettini o con la ricarica del telefono.

L’acquisizione significa per Poste potenziare il segmento dei pagamenti di prossimità, un settore in rapida ascesa.

Riproduzione riservata © 2022 - NM

ultimo aggiornamento: 28-02-2022


Ucraina, l’Italia chiude lo spazio aereo alla Russia

La Svizzera abbandona la sua storica neutralità: sanzioni alla Russia