Le nuove regole in ambito bancario, la digitalizzazione avanzata e l’aumento della concorrenza hanno favorito la riduzione dei tassi d’interesse della cessione del quinto.

Secondo quanto riportato da Repubblica, nel terzo trimestre 2021 la media del TAEG (Tasso Annuale Effettivo Globale) è stata inferiore al 5%, ben al di sotto di un tasso medio del 7-8% rilevato appena 2-3 anni fa nel periodo pre-covid.

Il tasso migliore per la cessione del quinto è stato osservato nei prestiti per i dipendenti pubblici (TAEG medio 3,30%), seguito dal tasso per la cessione del quinto applicato ai pensionati (3,76%) e a quello per i dipendenti privati (4,82%). Le nuove norme UE, infatti, hanno consentito di diminuire il rischio per le banche, in grado oggi di proporre tassi d’interesse più convenienti e tempistiche più rapide grazie alle tecnologie digitali di online banking.

Secondo i dati di Facile.it, per quanto riguarda la finalità dei prestiti tra agosto e ottobre 2021 il 21,54% dei preventivi online ha interessato i prestiti per liquidità, con una durata media di rimborso di 55 mesi. Si tratta di prestiti personali non finalizzati, un credito richiesto senza una finalità specifica, con il quale è possibile ottenere una somma da usare liberamente per far fronte alle proprie esigenze di spesa.

Prestito per studenti
Fonte foto: https://pixabay.com/it/photos/cashbox-denaro-valuta-cassa-1642989/

Terza dose Vaccino, a chi spetta prima e quanto dura.

Come trovare il miglior prestito online

Le condizioni particolarmente favorevoli per i prestiti richiedono comunque una certa attenzione, per essere sicuri di scegliere l’opzione più adatta alle proprie necessità e risparmiare sui costi. Per trovare il prodotto migliore è possibile confrontare prestiti personali online su facile.it, per poi effettuare una simulazione in modo semplice e veloce ed ottenere un preventivo dettagliato in base ai criteri selezionati.

In questo modo è possibile comparare i migliori prestiti di banche e finanziarie italiane disponibili sul mercato, per individuare il prodotto più vantaggioso in pochi istanti gestendo l’intero processo in maniera 100% digitale. Per realizzare una simulazione online basta compilare un breve modulo, indicando l’importo da finanziare, la durata del rimborso e il tipo di prestito desiderato.

Dopodiché, si possono scoprire i prestiti più convenienti, ordinando i prodotti a seconda dell’importo della rata mensile oppure del TAEG. Per ogni prestito è disponibile una scheda informativa completa, per analizzare nel dettaglio tutti i dati più importanti del prestito, come il tasso d’interesse, le spese di istruttoria, le modalità di rimborso e le altre spese da sostenere. Sono inoltre riportate eventuali servizi aggiuntivi, come l’opzione salta rata per posticipare uno o più pagamenti al termine del prestito.

Il confronto online dei prestiti è lo strumento migliore per trovare la soluzione creditizia più adeguata alle proprie esigenze, senza pagare costi addizionali in modo completamente gratuito. Molte banche e finanziarie permettono inoltre di finalizzare anche la richiesta di prestito online, per gestire l’intero processo in maniera digitale senza recarsi allo sportello. Questa modalità consente anche di diminuire l’attesa, velocizzando la pratica per ottenere rapidamente la somma dopo la valutazione creditizia.

Come funziona la cessione del quinto

Il maggior interesse nei confronti della cessione del quinto è legato soprattutto al calo del tasso d’interesse, un aspetto positivo per risparmiare sui costi complessivi di rimborso. Allo stesso tempo, si tratta di un prestito facile da richiedere, in quanto basta avere la busta paga o il cedolino della pensione senza bisogno di presentare ulteriori garanzie. Inoltre, si può richiedere anche se segnalati come cattivi pagatori, condizione che invece non permette di ottenere altri tipi di prestiti personali.

La cessione del quinto è un prestito non finalizzato riservato a pensionati e dipendenti pubblici e privati, con il quale il pagamento delle rate avviene attraverso una trattenuta diretta dallo stipendio o della pensione, effettuata dal proprio datore di lavoro oppure dall’INPS. L’importo della rata mensile non può superare un quinto della pensione o dello stipendio, un aspetto che evita un indebitamento eccessivo e tutela la capacità di spesa di lavoratori dipendenti e pensionati.

La durata massima della cessione del quinto può arrivare fino a 120 mesi, con l’applicazione di un tasso fisso e la possibilità di estinguere anticipatamente il prestito. In caso di decesso del debitore, oppure in seguito alla perdita del lavoro, la copertura assicurativa obbligatoria garantisce comunque la protezione dal rischio di credito. In alternativa, è comunque possibile richiedere prestiti personali finalizzati e non, valutando tutte le opzioni disponibili per compiere scelte consapevoli e optare per il prodotto più vantaggioso e adatto ad ogni tipo di finalità.

Riproduzione riservata © 2021 - NM

ultimo aggiornamento: 25-11-2021


L’inizio di una nuova era: Autocrocetta presenta «The iX launch event»

La finanza alternativa, una soluzione innovativa per la crescita dell’impresa