Gli imprevisti sono all’ordine del giorno e un mancato pagamento della rata del prestito concordato può costituire un problema. Se la cifra mensile è troppo alta , un’alternativa può essere quella di richiedere un prestito per consolidamento debiti. Ecco come funziona

Accumulare più finanziamenti contemporaneamente è molto più facile di ciò che si pensi. Ecco perché si potrebbero accavallare più rate contemporaneamente, con il risultato di ridurre la liquidità mensile disponibile. Un’opzione per godere maggiormente del proprio stipendio e semplificare le procedure di rimborso della rata mensile è quello di richiedere il prestito per consolidamento debiti. Si potranno accorpare, in un unico RID, tutti i finanziamenti attivi, abbassando la rata e prolungando la scadenza del contratto. Vediamo allora chi può richiederlo e come ottenerlo online con pochi click.

mano debiti grafico

Bonus 2022: tutte le agevolazioni, chi può richiederle e come si possono ottenere

Qual è la procedura del consolidamento dei debiti e a chi è possibile rivolgersi

Nel momento in cui il debito viene “spalmato” su di un piano di finanziamento più agevole, sarà possibile riappropriarsi del proprio stipendio e avere maggiore liquidità. il consolidamento dei debiti è quindi concesso a coloro che sono in grado di garantire solide garanzie. Esempi di garanzie possono essere il contratto di un lavoro a tempo indeterminato o un’esperienza lavorativa pari e non inferiore ai 2 anni. È necessaria inoltre l’assenza di segnalazioni alla Centrale Rischi della Banca d’Italia. Il prestito per consolidamento dei debiti può essere richiesto sia in maniera tradizionale, tramite finanziarie ed istituti di credito appositi ed affidabili, sia online attraverso comparatori di offerte come LoanScouter.

La cessione del quinto come utile strumento finanziario

Nel caso in cui sia necessaria la presenza di liquidità aggiuntiva, nonostante sia attivo un finanziamento precedentemente richiesto, la cessione del quinto è un ottimo strumento finanziario di supporto. Dato che il consolidamento del debito è un finanziamento non finalizzato è possibile utilizzare la cessione del quinto come garanzia per avviare le pratiche di risanamento. Se vi sono le condizioni, c’è anche la possibilità di ricorrere ad un prestito con delega (anche definibile come doppio quinto in quanto la rata mensile non può superare i due quinti della pensione o dello stipendio mensili)

Quanto si può ottenere con il prestito di consolidamento debiti e chi lo può richiedere

L’importo massimo ottenibile con tale prestito dipende principalmente da due fattori: il profilo economico del cliente e le caratteristiche del prestito che si intende richiedere. In primo luogo, vi sono dipendenti pubblici e privati nonché pensionati, che possono richiedere tale soluzione creditizia con la precedentemente citata cessione del quinto dello stipendio.

Documenti da presentare per ottenere un prestito consolidamento debiti

Tutti i richiedenti devono presentare un documento d’identità in corso di validità e il codice fiscale. È poi richiesta documentazione relativa all’occupazione. I lavoratori dipendenti dovrebbero produrre le ultime due buste paga; i lavoratori autonomi, liberi professionisti o partite IVA dovrebbero invece presentare la dichiarazione dei redditi più aggiornati; per i pensionati è necessario l’ultimo CUD a disposizione.

Riproduzione riservata © 2022 - NM

ultimo aggiornamento: 18-10-2022


Criptovalute: i più giovani coscienti dei rischi degli investimenti

Arredamento outdoor: gli exterior designer premiano le verande con muretto