Biella, Professore morto dopo la somministrazione del vaccino AstraZeneca. La Procura: decesso non legato alla vaccinazione.

Piemonte, non è riconducibile al vaccino AstraZeneca decesso di un professore morto poche ore dopo la somministrazione del vaccino. La Regione aveva deciso, a scopo precauzionale, di sospendere la somministrazione del prodotto contro il Covid. La sospensione interessa le dosi del lotto ABV5811.

Biella, professore morto dopo il vaccino contro il Covid

Il caso di cronaca era avvenuto a Biella, dove un professore è morto poche ore dopo il vaccino contro il Covid. Al docente era stato somministrato il vaccino di AstraZeneca.

Green Pass obbligatorio, le regole dal 15 ottobre

Vaccino
Vaccino

Il Presidente della Regione Piemonte sospende le somministrazioni con AstraZeneca

Il Presidente della Regione Piemonte aveva disposto la sospensione del vaccino di AstraZeneca su tutto il territorio regionale in attesa degli accertamenti sul decesso del professore.

Nello specifico è sospesa la somministrazione delle dosi del lotto ABV5811.

Si tratta di un atto di estrema prudenza, in attesa di verificare se esista un nesso di causalità tra la vaccinazione e il decesso“, aveva dichiarato l’assessore alla Sanità della Regione Piemonte, Luigi Genesio Icardi. “Ad oggi in Piemonte non era mai stata segnalata nessuna criticità particolare dopo la somministrazione dei vaccini“.

Il sequestro del lotto

Le autorità avevano disposto il sequestro del lotto ABV5811 di AstraZeneca. Si tratta di un sequestro a livello nazionale dopo che il Piemonte aveva vietato la somministrazione del vaccino.

Gli accertamenti su AstraZeneca

Lo stop della Regione Piemonte era arrivato a pochi giorni dal divieto da parte dell’Aifa di somministrazione delle dosi di AstraZeneca di un lotto sospetto. Lo stop da parte dell’Agenzia del farmaco era arrivato, a scopo precauzionale, in seguito a diversi eventi avversi sui quali sono in corso gli accertamenti del caso. Uno degli eventi avversi è il decesso sospetto di un militare di 43 anni, morto per arresto cardiocircolatorio poche ore dopo la vaccinazione. In seguito ad ulteriori accertamenti, l’Italia ha deciso di vietare la somministrazione del vaccino AstraZeneca agli under 60.

I risultati dell’autopsia

L’autopsia ha confermato il decesso per infarto evidenziando come non ci siano prove di un legame diretto con la somministrazione del vaccino contro il Covid. La morte del professore quindi non sarebbe stata causata dal vaccino.

La Procura: decesso non causato dal vaccino AstraZeneca

Al termine delle indagini la Procura ha stabilito che il decesso non è stato causato dal vaccino AstraZeneca. Il decesso è stato causato da un problema cardiaco che non sarebbe stato possibile diagnosticare per tempo.

vaccino coronavirus

ultimo aggiornamento: 06-07-2021


Vaccini, Figliuolo: “Dobbiamo convincere 215.000 insegnanti”

Discoteche, la riapertura rischia di slittare ancora