Leon Spinks è morto il 5 febbraio a Las Vegas a causa di un tumore. Aveva 67 anni. Nel 1978 ha vinto il titolo mondiale battendo Muhammad Alì.

STATI UNITI – Il mondo della boxe piange Leon Spinks. L’ex pugile è deceduto venerdì 5 febbraio a Las Vegas. Aveva 67 anni e da tempo lottava contro un tumore.

Il titolo mondiali strappato a Alì

Nato a Saint Louis nel 1953, raggiunse la notorietà nel 1976, vincendo l’oro alle Olimpiadi di Montreal nella categoria dei pesi mediomassimi. L’anno successivo debuttò tra i professionisti e il 15 febbraio 1978 compì l’impresa di battere Muhammad Alì, strappandogli il titolo di campione del mondo dei pesi massimi. Spinks vinse ai punti in 15 round, a sorpresa, tanto che l’incontro venne nominato Ring Magazine upsets of the year. Il giovane pugile sconfisse il 36enne con verdetto non unanime: 145 a 140 e 144 a 141 furono infatti i punteggi dei primi due giudici, mentre il terzo vide una supremazia di Ali di un punto, 143 a 142.

La rivincita e il declino

Il leggendario campione, tuttavia, non si arrese e lavorò duramente alla rivincita: già a settembre, Alì batté nettamente Spinks ai punti. Dopo la perdita del titolo, Leon sostenne un incontro contro il pugile sudafricano Gerrie Coetzee, il quale vantava 21 vittorie e zero sconfitte. Questo incontro avrebbe permesso all’ex campione di giocarsi successivamente la corona mondiale WBA, lasciata vacante da Ali, ormai ritiratosi, ma il sudafricano lo mise ko alla prima ripresa.

https://www.youtube.com/watch?v=duhEi-aVCSU&ab_channel=ElTerribleProduction

Covid, l’aggiornamento del Piano Vaccini


Tennis, Jannik Sinner vince l’ATP di Melbourne. Battuto in finale Travaglia

I Buccaneers vincono il Super Bowl, Tom Brady è nella storia