La trattativa per la sfilata dei calciatori dell’Italia con il pullman scoperto: prima il no della questura, poi il via libera.

La sfilata con il pullman scoperto per le vie di Roma rappresenta un giallo nei festeggiamenti dell’Italia per la vittoria dell’Europeo: la questura in un primo momento aveva negato l’autorizzazione per evidenti motivi sanitari. Poi è arrivato il via libera al termine di una trattativa con i calciatori.

Euro202, la festa dell’Italia a Roma: giallo sulla sfilata con il pullman scoperto

Nel giorno della festa Azzurra, i giocatori hanno incontrato prima il Presidente della Repubblica Sergio Mattarella e poi il premier del Consiglio Mario Draghi. Il pullman scoperto ha rappresentato la grande incognita della giornata. Nel pomeriggio la questura aveva negato l’autorizzazione per motivi sanitari. La sfilata della squadra avrebbe creato inevitabilmente assembramenti pericolosi dal punto di vista epidemiologico. Il mini-tour per le vie della città quindi era stato annullato. I calciatori non avrebbero apprezzato il no della questura e, capitanati da Leonardo Bonucci, avrebbero aperto una sorta di trattativa con le autorità. “Trattativa vinta“, avrebbe poi detto proprio Leonardo Bonucci annunciando la sfilata per le vie della Capitale.

La trattativa con i calciatori

Stando a quanto ricostruito e riferito da il Fatto Quotidiano, fuori dal Quirinale Leonardo Bonucci si sarebbe fermato a discutere con gli uomini del Ministero dell’Interno. Il difensore avrebbe chiesto alle autorità di autorizzare il mini tour per le vie della Capitale, Ed evidentemente qualcuno deve averlo ascoltato.

Le nuove linee guida per viaggiare in UE e non

Italia
Italia

L’autorizzazione

E in effetti al termine degli impegni istituzionali i calciatori sono saluti sul pullman scoperto, arrivato davanti a Palazzo Chigi. E lì è iniziata la festa. Il pullman scoperto ha attraversato le vie del centro di Roma scortato da migliaia di persone. Molte delle quali senza mascherina. Scene che non si conciliano con i messaggi di prudenza che quotidianamente arrivano dal ministro della Salute Roberto Speranza.

Gli assembramenti e il rischio Covid

Va detto che gli assembramenti si erano registrati anche nel corso del pomeriggio, quando centinaia di persone hanno salutato gli Azzurri nel tragitto tra il Quirinale e Palazzo Chigi. Due chilometri circa percorsi in più di mezz’ora per il bagno di folla che ha rallentato il corteo scortato dalla polizia. Centinaia di tifosi si sono radunati anche davanti all’albergo degli Azzurri. Detto ciò è evidente che autorizzare la sfilata con il pullman scoperto ha in qualche modo legittimato gli assembramenti. Inevitabili.

Le nuove linee guida per viaggiare in UE e non

TAG:
coronavirus Europei primo piano

ultimo aggiornamento: 12-07-2021


Belotti-Torino: il rinnovo è incerto. Roma alla finestra

Calciomercato, de Paul è dell’Atletico Madrid. Joao Mario rescinde con l’Inter