Quali sono i lavori gravosi e quali sono le categorie aggiunte alla lista dal governo Draghi in occasione della manovra 2022.

Con la Manovra 2022 il governo agisce sulle pensioni superando quota 100 e passando per un anno a quota 102, prorogando Opzione Donna e prorogando l’Ape Sociale, allargando la platea degli aventi diritto all’anticipo pensionistico. Il governo ha infatti ampliato lista dei lavori considerati gravosi e che quindi danno diritto alla richiesta di accesso all’Ape. Sono otto le nuove categorie che rientrano nella lista.

Terza dose Vaccino, a chi spetta prima e quanto dura.

Manovra 2022, le nuove categorie di lavori gravosi

Il governo ha individuato otto nuove categorie di lavori gravosi che vanno ad aggiungersi alla lista dei 15 già esistenti e che già possono beneficiare dell’Anticipo Pensionistico.

Tra le nuove categorie troviamo:

magazzinieri;

estetisti;

portantini;

personale addetto alla consegna delle merci;

lavoratori delle pulizie;

conduttori di veicoli, di macchinari mobili e di sollevamento;

i professori di scuola primaria, pre-primaria e professioni assimilate.

Operai Lavoro
Operai Lavoro

Quali sono i lavori gravosi

Sul sito dell’Inps è presentata la lista dei lavori gravosi che danno diritto all’Ape. Nella lista, che sarà poi aggiornata con le nuove categorie inserite nella Legge di Bilancio, troviamo:

operai dell’industria estrattiva, dell’edilizia e della manutenzione degli edifici;

conduttori di gru o di macchinari mobili per la perforazione nelle costruzioni;

conciatori di pelli e di pellicce;

conduttori di convogli ferroviari e personale viaggiante;

conduttori di mezzi pesanti e camion;

personale delle professioni sanitarie infermieristiche ed ostetriche ospedaliere con lavoro organizzato in turni;

addetti all’assistenza personale di persone in condizioni di non autosufficienza;

insegnanti della scuola dell’infanzia e educatori degli asili nido;

facchini, addetti allo spostamento merci e assimilati;

personale non qualificato addetto ai servizi di pulizia;

operatori ecologici e altri raccoglitori e separatori di rifiuti;

operai dell’agricoltura, della zootecnia e della pesca;

pescatori della pesca costiera, in acque interne, in alto mare, dipendenti o soci di cooperative;

lavoratori del settore siderurgico di prima e seconda fusione e lavoratori del vetro addetti a lavori ad alte temperature;

marittimi imbarcati a bordo e personale viaggiante dei trasporti marini e in acque interne.

Operai
Operai

Come funziona l’Ape Sociale

In vigore dal 2017, quando è stata introdotta in via sperimentale, l’Ape Sociale è una indennità che viene riconosciuta fino al raggiungimento dell’età anagrafica prevista per il raggiungimento della pensione di vecchiaia.

Riproduzione riservata © 2021 - NM

ultimo aggiornamento: 29-10-2021


Manovra 2022, cosa c’è nella Legge di Bilancio del governo Draghi

Istat, nel terzo trimestre il Pil cresce del 2,6 per cento