Il governo Conte alla prova del Senato. Ma c’è la maggioranza?

Il Conte Bis alla prova del voto delle Camere. Quanti voti servono per la fiducia al Senato per il governo Pd-M5S?

Dopo la cerimonia del giuramento e dopo il primo Consiglio dei Ministri, il governo Conte (bis) si appresta a superare l’ultimo scoglio prima di iniziare in via definitiva la sua esperienza alla guida del paese. Il voto di fiducia alle Camere. Come per la formazione gialloverde, il Moviemnto 5 Stelle e il Partito democratico dovranno fare i conti con i numeri risicati a Palazzo Madama. Quanti voti servono al governo Pd-M5S per ottenere la fiducia al Senato?

Luigi Di Maio e Giuseppe Conte
Roma 05/09/2019 – giuramento Governo Italiano / foto Insidefoto/Image nella foto: Luigi Di Maio-Giuseppe Conte

Quanti voti servono al governo Pd-M5S per ottenere la fiducia al Senato?

A fronte dei 321 senatori al momento presenti a Palazzo Madama, la maggioranza assoluta è fissata a quota 161.

Al Senato il governo giallorosso conta 166 voti certi, salvo clamorosi colpi di scena. Sono i voti dei 106 senatori pentastellati, nella speranza che i dissidenti non cambino idea sulla decisione, i 50 del Pd, insolitamente compatto, i 7 del Gruppo Misto e i 3 delle Autonomie.

Il governo ha la maggioranza al Senato?

A bocce ferme il governo giallorosso ha la maggioranza al Senato. Una maggioranza risicata che danza pericolosamente sul filo del rasoio. E così sarà in occasione di ogni voto.

La Lega di Matteo Salvini guiderà l’opposizione e proverà a sottolineare le distanze tra le due forze politiche al governo nella speranza di fare adepti che possano cambiare schieramento rimettendo tutto in discussione.

Senato
Fonte foto: https://twitter.com/SenatoStampa

Una maggioranza confortante alla Camera

Alla Camera i numeri sono decisamente più confortanti per Conte che ha superato senza problemi la prova del voto raccogliendo però le critiche feroci da parte delle opposizioni.

ultimo aggiornamento: 10-09-2019

X