Riflettori puntati su Wimbledon, con Berrettini che scrive pagine di storia del tennis: ma quanto guadagna chi vince? i montepremi per il 2021.

Gli occhi dell’Italia sono puntati sui campi di Wimbledon dove Matteo Berrettini ha scritto la storia del tennis italiano meritandosi un posto in finale. Tra le domande frequenti che circolano sul grande torneo di tennis non poteva mancare una di carattere economico: quanto si vince a Wimbledon, o meglio, quanto guadagna chi vince?

Quanto si vince a Wimbledon? I montepremi

Il montepremi di Wimbledon è variabile, nel senso che cambia di anno in anno anche a seconda della situazione. Nel 2021, ancora segnato dall’emergenza Covid e dalla crisi economica, il bottino è meno ricco di quello in palio nelle ultime edizioni del prestigioso torneo.

Nel 2021 il vincitore di Wimbledon, parliamo del singolo, porta a casa 1.979.979 euro, quasi il venticinque per cento in meno rispetto al 2019. Anche chi arriva solo a disputare la finale torna a casa con un montepremi di tutto rispetto: 1.048.224 euro. Sempre per quanto riguarda il 2021, ovviamente.

Diciamo che con i 541.582 euro sul piatto anche i semifinalisti non se la passano poi così male, mentre chi è arrivato ai quarti ha trovato una lieta sorpresa: un montepremi da 349.408 euro, molto di più rispetto al 2019. Questo anche per una nuova strategia nella ripartizione dei premi. L’idea è quella di premiare anche i giovani tennisti, quindi gonfiare i premi prima della finale. Questo risponde all’idea che presumibilmente in finale arrivano sempre i tennisti più in vista, quelli più affermati e più ricchi, economicamente parlando.

Le nuove linee guida per viaggiare in UE e non

Matteo Berrettini
Matteo Berrettini

Doppio e misto

Ma a Wimbledon non c’è solo il singolo. Si gioca anche il doppio e il misto. Chi vince il doppio porta a casa 604.185 euro. Arrivare in finale invece vale la metà circa. Il misto è meno ricco, con un montepremi di 129.778 euro.

Gli sponsor

Ovviamente sul piatto non ci sono solo i premi del torneo. I giocatori di tennis hanno accordi di sponsorizzazione più o meno ricchi e comunque privati. Non è chiaro quanto guadagnino ma in molti casi gli atleti ricevono ricchi riconoscimenti anche dagli sponsor in caso di buon piazzamento al torneo.

Le nuove linee guida per viaggiare in UE e non


Giochi olimpici, Helsinki 1952: il trionfo di Zatopek, la locomotiva umana

G20, accordo sulla riforma del fisco globale