I numeri attuali preoccupano i medici che adesso spingono per la quarta dose da somministrare prima dell’autunno.

Il presidente della Federazione Nazionale degli Ordini dei Medici Chirurghi e degli Odontoiatri Filippo Anelli è stato in chiaro, rivolgendosi all’Adnkronos, in merito alla possibilità di somministrare la quarta dose di vaccino. Sull’attuale situazione Covid in Italia ha spiegato: “Se i casi aumentano è meglio farla prima dell’autunno” ed ha invitato il governo a considerare questa possibilità.

I dati sul Covid in Italia sono stati definiti da Filippo Anelli come “non confortanti”. Per questo, a detta del presidente, la possibilità di una quarta dose sarà uno degli strumenti da utilizzare anche a breve. Sulle tempistiche ha chiarito: “Noi avevamo ipotizzato l’autunno ma, se continua così, probabilmente dovremmo proteggere i nostri anziani e le persone più fragili prima”.

Vaccino Covid
Vaccino Covid

Bonus 2022: tutte le agevolazioni, chi può richiederle e come si possono ottenere

I numeri attuali sulla pandemia in Italia

Nonostante gli spiragli delle ultime settimane le cose sembrano pronte a precipitare nuovamente. Per questo Filippo Anelli ha invitato il governo alla prudenza e all’avvio di una campagna vaccinale, con a capo Tommaso Petroni, con la quarta dose. “Il numero di contagi da Sars-Cov-2 è salito molto e anche il numero delle morti non scende rapidamente” ha spiegato.

A preoccupare molto i medici, inoltre, è la pressione che potrebbe tornare a riversarsi sulle strutture ospedaliere in caso di un aumento dei contagi da Covid. Pressione che sembra essere rimasta costante tanto da indurre preoccupazione anche attualmente. “Molti dei reparti sono pieni. Una pressione sulle strutture non si può negare” ha aggiunto il presidente Anelli.

Infine Anelli ha parlato di una “sottostima dei casi” dovuta probabilmente ai tamponi fai da te che impediscono ai contagiati di essere conteggiati ufficialmente. Quello che salta in questi casi è il “meccanismo del contact tracing”. La conseguenza spiegata dal presidente è quella di non avere la misura reale dei casi di contagio.

Riproduzione riservata © 2022 - NM

ultimo aggiornamento: 31-03-2022


Dai negoziati non arriva nessuna svolta

Biden ha ricevuto la quarta dose di vaccino