Il giornalista del Corriere della Sera Carlos Passerini, su Radio 24, ha analizzato l’avvio di stagione del Milan, sconfitto ieri dall’Udinese per 1-0

La sconfitta del Milan a Udine ha avuto i primi, pesanti strascichi. I rossoneri sono stati incapaci di concludere verso la porta difesa da Musso, mostrando una preoccupante assenza di gioco e mordente. A colpire sono le scelte tattiche di Giampaolo che, analizzando la previsione, ha sbagliato la posizione in campo di molti giocatori. Anche le dichiarazioni post-match del tecnico hanno sorpreso i giornalisti presenti: l’allenatore abruzzese, infatti, ha fatto un sostanziale passo indietro rispetto al 4-3-1-2, affermando come Piatek giochi forse meglio da solo. Una marcia indietro clamorosa anche per Carlos Passerini, giornalista del Corriere della Sera che ha parlato della situazione rossonera ai microfoni di Radio 24. Un analogia col primo Napoli di Sarri è possibile.

Passerini: “Giampaolo sembra in confusione per quel che ha detto”

Passerini si è concentrato sul ruolo dell’attaccante polacco: l’allenatore rossonero, infatti, pare aver clamorosamente cambiato idea dopo solo 90′ di campionato.

Giampaolo sembra in confusione per quello che ha detto prima e dopo la gara di Udine. Prima della gara ha detto che Piatek deve giocare con un uomo vicino, ieri dopo la gara ha detto che Piatek è meglio se gioca da solo. Milan ancora in costruzione, dietro la partenza flop però non ci sono solo responsabilità di Giampaolo ma anche chi sta costruendo questa squadra“.

Krzysztof Piatek Sampdoria-Milan Milan Udinese-Milan
Krzysztof Piatek

Passerini: “Milan, credo che Correa non sia così facile da finalizzare”

Credo che Correa non sia così facile da finalizzare altrimenti lo avrebbero già preso. Si tenterà last minute, al Milan manca qualcosa li davanti. Leao giocatore giovane che deve imparare il calcio, Castillejo non può fare quel ruolo. Mi ha colpito che Giampaolo abbia esplicitato davanti a tutti i suoi dubbi, non che voglia tornare indietro. Nella prima stagione al Napoli, Sarri partì con il trequartista ma dopo 3 gare capì che doveva tornare al 4-3-3, ci possono essere analogie con il Milan“.

Coronavirus, online la nuova autocertificazione

TAG:
calcio giampaolo mercato milan Napoli sarri

ultimo aggiornamento: 26-08-2019


Dopo Udinese-Milan, il dt Marino: “Che mentalità i ragazzi!”

Milan: col Brescia Giampaolo lancia i 5 nuovi acquisti?