Raffaele Imperiale arrestato a Dubai. Il narcotrafficante era da tempo ricercato dalla Procura di Napoli.

DUBAI (EMIRATI ARABI UNITI) – Raffaele Imperiale è stato arrestato a Dubai lo scorso 4 agosto. Come riportato dall’Ansa, il narcotrafficante è finito in manette al termine di una lunga indagine coordinata dalla Procura di Napoli e condotte dal Gico di Napoli e dalla Squadra Mobile della Questura.

Si tratta di un arresto molto importante nella lotta al traffico internazionale di stupefacenti e del riciclaggio di denaro. Imperiale, infatti, è considerato uno dei latitanti più pericolosi.

Il blitz

L’arresto è scattato lo scorso 4 agosto a Dubai e nei prossimi giorni dovrebbe scattare il rimpatrio per uno dei boss italiani più pericolosi. Nato e cresciuto alle porte di Castellammare di Stabia, Raffaele Imperiale è stato capace di costruire un imponente network di trafficanti internazionali, in particolare di cocaina.

Un lavoro che si è cristallizzato, in particolare, nella prima decade degli anni 2000, periodo che lo ha visto in contatto con camorristi del clan Di Lauro di Secondigliano. Un fermo sicuramente importante, con le sue dichiarazioni che sono destinate ad aprire una nuova pagina nella lotta alla Camorra.

Green Pass obbligatorio, le regole dal 15 ottobre

Auto polizia
Auto polizia

I quadri di van Gogh

Il nome di Imperiale ormai da tempo è sul taccuino delle forze dell’ordine italiane. Come riportato dal Corriere della Sera, nel 2016 durante una perquisizione in una villa riconducibile proprio al boss di Castellammare sono stati trovati due quadri di Vincent van Gogh rubati ad Amsterdam nel 2002. Opere che per averle avrebbero portato il fermato a spendere 100 milioni di euro, anche se su questo non si hanno conferme.

Una latitanza che si è fermata il 4 agosto 2021, giorno del fermo a Dubai. Resta il massimo riserbo su come è avvenuto l’arresto e se l’uomo ha fatto resistenza. Nei prossimi giorni molto probabilmente sarà autorizzata l’estradizione in Italia per scontare la condanna.

ultimo aggiornamento: 19-08-2021


I tifosi e i calciatori lo contestano, l’arbitro estrae la pistola e spara. Il video

Aggredisce agenti con il coltello, poliziotto apre il fuoco e lo ferisce