Una ragazza si è lanciata dall’ottavo piano dopo aver litigato con il fidanzato. L’ipotesi è quella di un gesto volontario.

MILANO – Una ragazza di 23 anni si è lanciata dall’ottavo piano di un albergo dopo aver litigato con il proprio fidanzato. L’episodio, come raccontato da Corriere della Sera, è avvenuto nella mattinata di lunedì 19 aprile 2021, ma gli inquirenti hanno preferito mantenere il massimo riserbo fino alla ricostruzione di quanto successo.

Secondo l’ipotesi avanzata dagli investigatori, la giovane russa avrebbe tentato un suicidio dopo una lite con il fidanzato. Nelle prossime ore si cercherà di chiarire meglio il motivo della discussione, ma l’ipotesi di un gesto volontario e autolesionistico sembra essere confermata anche da alcuni testimoni.

Il tentativo di suicidio

Il tentativo di togliersi la vita è avvenuto nelle prime ore di lunedì 19 aprile. Secondo una prima ricostruzione, grazie ad alcune testimonianze, la ragazza si è lanciata nel vuoto da una delle finestre del Me Hotel ‘Il Duca’ di piazza della Repubblica. Una caduta attutita da un mezzanino.

Immediata la chiamata ai soccorsi per soccorrere la giovane. La Procura ha aperto subito un’indagine per ricostruire meglio quanto successo. L’ipotesi più probabile resta quella di un gesto volontario e la conferma sembra essere arrivata da alcune testimonianze. Alcune persone hanno detto di aver visto la giovane seduta sul davanzale della finestra e, poco prima della caduta nel vuoto, il fidanzato avrebbe cercato di trattenerla.

Ambulanza
Ambulanza

Come sta la ragazza

La ragazza è stata trasportata in gravi condizioni in ospedale e i medici non hanno ancora sciolto la prognosi e nelle prossime ore ci potrebbero essere importanti novità sulle sue condizioni.

L’indagine sembra aver ricostruito chiaramente quanto successo e sono in corso tutti gli approfondimenti per avere delle conferme. Una vicenda che continua ad avere alcuni punti da verificare come il motivo di questo litigio avvenuto tra la coppia.


Assenteismo, record a Catanzaro: in 15 anni neanche un giorno di lavoro. Ma prendeva regolarmente lo stipendio

Torre Annunziata (Napoli), uomo aggredito e ucciso con una coltellata: 4 arresti