Una ragazza di venti anni è stata uccisa da un gruppo di cani randagi in provincia di Catanzaro. Approfondimenti in corso.

SATRIANO (CATANZARO) – Tragedia in provincia di Catanzaro dove una ragazza di venti anni è stata uccisa da un branco di cani. La ricostruzione è ancora al vaglio degli inquirenti, ma dalle prime informazioni riportate da La Repubblica la giovane, che si trovava in un’area pic-nic, si era allontanata dal gruppo di amici quando è stata assalita dal branco.

Ragazza assalita da un branco di cani

La ricostruzione non è ancora chiara. Secondo le prime informazioni, la ventenne si trovata nella zona delle Serre Catanzaresi per una gita insieme ad un gruppo di amici. Ad un certo punto si sarebbe allontanata dal resto della compagnia forse per fare una passeggiata o forse per altri motivi.

Qui, però, è stata attaccata dal branco di cani e per lei non c’è stato niente da fare. Il personale medico non ha potuto fare altro che constatare il decesso. E’ stata aperta un’indagine da parte degli inquirenti per accertare meglio quanto successo.

Green Pass obbligatorio, le regole dal 15 ottobre

Ambulanza
Ambulanza

Identificato il proprietario dei cani: è accusato di omicidio colposo

Gli inquirenti hanno rintracciato un pastore della zona che ha un gregge di pecore. Secondo gli investigatori si tratta del proprietario dei cani che hanno aggredito e ucciso la ragazza. L’accusa è di omicidio colposo.

Carabinieri
Carabinieri

Seconda tragedia in pochi giorni

Si tratta della seconda tragedia in pochi giorni. Solo nella giornata di mercoledì una donna di 64 anni era stata sbranata dal suo cane nel Verbano. Il corpo senza vita è stato trovato dal fratello e sono state aperte le indagini per ricostruire meglio quanto successo.

Una vicenda che ha sconvolto l’intero Piemonte. Già in passato, infatti, l’animale aveva attaccato il fratello della donna, ma la 64enne aveva deciso di tenerlo comunque.

ultimo aggiornamento: 28-08-2021


Castelfranco, donna di 37 anni trovata morta in casa. Si indaga per omicidio

Covid, obbligo vaccinale per tutti. Il governo ci pensa