Ragazzo ucciso con un colpo di pistola alla testa in Germania: aveva chiesto ad un cliente di indossare la mascherina.

Dramma a Idar-Oberstein, nel Land della Renania -Palatinato, in Germania, dove un ragazzo è stato ucciso con un colpo di pistola alla testa da un 49enne al quale aveva chiesto di indossare la mascherina, come disposto dalle norme contro la diffusione del Covid.

Germania, ragazzo di 20 ucciso a colpi di pistola per aver ricordato ad un cliente di indossare la mascherina

La tragedia si è consumata in una stazione di benzina. Il giovane, che lavorava nella stazione come assistente, ha chiesto ad un cliente di 49 anni circa di indossare la mascherina. L’uomo, secondo la ricostruzione della Procura, è andato a casa, ha preso una pistola che teneva nascosta, è tornato alla stazione di servizio e ha aperto il fuoco contro il ventenne. Non è chiaro se tra i due sia nata una discussione o se il 49enne abbia aperto il fuoco come prima reazione.

sirene Polizia
sirene Polizia

Le indagini: il responsabile ha ammesso l’omicidio

Il responsabile, fermato dalle autorità, ha ammesso l’omicidio e ha provato a giustificarsi dicendo che la pandemia lo ha stressato particolarmente. La richiesta di indossare la mascherina lo avrebbe fatto sentire in pericolo, minacciato. Per questo motivo avrebbe reagito aprendo il fuoco contro la vittima.

Ora gli inquirenti dovranno ricostruire nel dettaglio la dinamica dell’omicidio ascoltando le testimonianze dei presenti e visionando i filmati delle videocamere di sorveglianza installate nella stazione di servizio. Inoltre si dovrà fare il punto della situazione anche per quanto riguarda la salute mentale dell’omicida, che ha avuto una reazione senza ombra di dubbio anomala.

coronavirus

ultimo aggiornamento: 21-09-2021


Allarme Covid per Papa Francesco

Terza dose e no vax, la campagna di vaccinazione è in una fase cruciale. Figliuolo: “Abbiamo 41 milioni di immunizzati”