Milan e Raiola, la sfida continua. L’agente sfida i rossoneri: “Gigio? Decido io. Non è uno schiavo“.

Mercato Milan news – Tra una dichiarazione e l’altra, continua a tenere banco in casa Milan la questione legata al futuro di Gianluigi Donnarumma, ancora diviso tra un futuro in rossonero e una cessione che fino a qualche mese fa sembrava impossibile. Mentre prosegue la lotta a distanza tra la dirigenza rossonera e l’agente del giocatore Mino Raiola, a fare rumore è soprattutto il silenzio dello stesso giocatore, ritrovatosi probabilmente in una situazione ben più grande di lui, costretto all’improvviso a fare i conti con il suo essere un giovane talento e non più un ragazzino con un grande sogno in tasca.

A infiammare la situazione (come se ce ne fosse ulteriormente bisogno) è stato Mino Raiola, intervenuto ai microfoni de Il Corriere dello Sport: ““Decido io. Gigio non è uno schiavo” ha dichiarato Raiola gettando il guanto di sfida in faccia ai dirigenti rossoneri, i quali hanno più volte ribadito di essere disposti a fare sacrifici economici importanti per provare a venire incontro alle richieste del ragazzo, mettendo sul piatto 3,5 o addirittura 4 milioni di euro a stagione per convincerlo ad accettare la proposta di rinnovo. In casa Milan però emerge prepotente la corrente di pensiero secondo cui tutti sono importanti ma nessuno è necessario, quindi Donnarumma sarà libero di partire a patto che comunichi presto le sue intenzioni.

Riproduzione riservata © 2022 - NM

milan

ultimo aggiornamento: 01-06-2017


Il ritorno di Ibra: “I leoni non recuperano come gli umani”

Giallo Kessie, tutto risolto: nel pomeriggio la firma con il Milan