Ladri in casa di Hernandez mentre lui non c’era. La banda avrebbe aspettato che la compagna fosse stata sola col figlio.

Non è ancora chiaro a quanto ammonti il bottino che è stato rubato. E’ accaduto ieri sera a Cassano Magnago, provincia di Varese, nella villa del calciatore del Milan Theo Hernandez. Lui era andato via, ma era rimasta in casa la sua compagna Zoe con il loro bambino di appena sei mesi. La donna sarebbe stata costretta ad aprire la cassaforte, come dichiarano anche le registrazioni delle telecamere.

Theo Hernandez

Bonus 2022: tutte le agevolazioni, chi può richiederle e come si possono ottenere

La rapina

Cassano Magnago, provincia di Varese. Ieri sera, dei ladri sono entrati nella casa del difensore del Milan Theo Hernandez. Non era presente nel momento in cui è avvenuto il furto, ma in casa c’erano la sua compagna e suo figlio di appena sei mesi.

I malviventi avrebbero puntato al denaro, migliaia di euro a quanto riferiscono le prime dichiarazioni. I Carabinieri stanno cercando di indagare sul fatto iniziando dalle registrazioni delle telecamere di videosorveglianza. La banda di ladri era formata almeno da quattro soggetti. Avrebbero scavalcato la recinzione per compiere il furto, nonostante sapesseo che in casa ci fosse Zoe Cristofoli, la compagna del calciatore. La donna è stata aggredita, costretta ad aprire la cassaforte con la forza.

La Procura di Busto Arsizio, in provincia di Varese, sta portando avanti le sue indagini. Sempre secondo i primi accertamenti, è stato un piano ben organizzato quello dei malviventi, che prima di agire hanno probabilmente atteso che la donna fosse sola in casa.

Riproduzione riservata © 2022 - NM

ultimo aggiornamento: 19-10-2022


Cagliari, nessun ferito dopo il crollo dell’Aula magna

Sofia e Francesco, scomparsi dopo una serata in discoteca: trovati i corpi