Il rapporto del Governo sulla Brexit: ecco tutti i rischi

Brexit, il rapporto del Governo analizza i rischi del ‘no deal’

Il rapporto del Governo sulla Brexit. In caso di ‘no deal’ rischio di scarsità di cibo, farmaci e carburante.

LONDRA (INGHILTERRA) – Il rapporto del Governo sulla Brexit. Un documento ufficiali pubblicato dal Sunday Times analizza i rischi che ci potrebbero essere in caso di un ‘no deal’ con l’Europa. Uno scenario che rischia di essere molto grave e proprio per questo a Londra si sta lavorando per cercare di trovare l’accordo con Bruxelles entro il prossimo 31 ottobre, quando è stata fissata la deadline della separazione.

I rischi

Un’uscita senza accordo, almeno secondo quanto documento, potrebbe aprire ad uno scenario ‘apocalittico’. Scarsità di generi alimentari, medicinali e carburante. Ma la situazione non finisce qui perché ci potrebbero essere proteste e violente per il confine tra Irlanda del Nord e Sud chiuso.

Un passo indietro per una regione che per circa trent’anni è stata protagonista di guerre. Ma c’è l’alto rischio anche di porti intasati e code di quasi tre giorni per i camion che devono attraversare la Manica. Scenari che al momento sembrano improbabili ma che in futuro potrebbero diventare realtà, almeno secondo il rapporto governativo.

Boris Johnson
Boris Johnson

La reazione di Londra

Dura la reazione di Londra che non smentisce il rapporto. “E’ stato passato deliberatamente ai giornali da un ex ministro nel tentativo di influenzare il negoziato con la UE“, queste le parole di un portavoce che confermano questi possibili rischi.

A Downing Street Boris Jonhnson sta lavorando per cercare di trovare l’accordo con l’Unione Europea. Proprio per questo motivo il premier inglese nei prossimi giorni dovrebbe incontrare sia la Germania che la Francia per cercare di spiegare nei dettagli il piano di uscita. La fumata bianca deve arrivare entro il 31 ottobre oppure si uscirà dall’Europa con il ‘no deal’. E il documento governativo analizza nei dettagli i possibili rischi di un mancato accordo.

ultimo aggiornamento: 19-08-2019

X