Rassegna stampa di domenica 24 giugno
Vai al contenuto

Direttore: Alessandro Plateroti

Rassegna stampa di domenica 24 giugno: “Cari profughi, arrangiatevi”

Rassegna stampa di domenica 24 giugno – Ampio spazio dedicato alla questione migranti con il nuovo confronto tra Macron e l’Italia che mette in discussione la stabilità dell’Unione europea.

Rassegna stampa di domenica 24 giugno – Ampio spazio dedicato alla questione migranti che mette a repentaglio la stabilità e l’esistenza stessa dell’Unione europea.

Decreto Salva Casa: ecco tutte le modifiche che potrai apportare alla tua abitazione

il Messaggero: <<Migranti, l’Ue rischia la fine>>

Intervista al ministro degli Esteri Moavero che avverte l’Europa: Migranti, l’Ue rischia la fine. 

Spazio anche a un’analisi su Roma dopo la morte dello chef, travolto da un auto mentre era in moto con una ragazza: Roma, un morto in strada ogni due giorni.

la Repubblica: “Migranti, Macron attacca l’Italia. La Nato: Vi aiuteremo in Libia”

Questione migranti in primo piano con il nuovo scontro tra la Francia e l’Italia: Migranti, Macron attacca l’Italia. La Nato: Vi aiuteremo in Libia.

il Fatto Quotidiano: “Di Maio, tagli alle pensioni d’oro per aumentare 800mila minime”

Apertura dedicata al piano economico di Luigi Di Maio, pronto a mettere in atto la sua revisione dei conti con la lotta alle pensioni dorate: Tetto per legge a 4-5.000 euro. Le due strade: contributo o modello Letta. Di Maio, tagli alle pensioni d’oro per aumentare 800mila minime.

Spazio anche alla politica estera con la questione migranti che continua a dividere Italia e Francia nonostante il recente vertice tra Macron e Conte: Macron fa l’accogliente con i porti degli altri.

migranti
Fonte foto: https://www.facebook.com/CoispPolizia/

il Giornale: “Respingiamo Macron”

Apertura dedicata al nuovo botta e risposta tra Macron e il governo italiano: Respingiamo Macron. Nuovo attacco da Parigi: <<In Italia nessuna crisi migratoria, punirla se non li accoglie. Salvini: <<Arrogante>>. E al vertice di oggi sarà guerra. E la Guardia Costiera avvisa le navi: non chiamateci.

Libero: “Cari profughi, arrangiatevi”

Libero dalla parte di Salvini nel duro confronto sui che sta animando l’Europa ormai dalle ultime settimane: L’Italia gela gli scafisti. Cari profughi, arrangiatevi. Una nave straniera con oltre 200migranti a bordo chiede aiuto alla nostra Guardia Costiera, che risponde: non chiamateci più, ora rivolgetevi alla Libia. E Malta continua a fregarsene. Macron vuole punirci: sanzioni a chi non accoglie. Saviano incolpa la Lega dei morti in mare.

Riproduzione riservata © 2024 - NM

ultimo aggiornamento: 24 Giugno 2018 8:50

Addio a Esther Judith Singer, la moglie di Italo Calvino

nl pixel