Reddito di cittadinanza, tanti i beneficiari sospettabili di frode

Giallo sul Reddito di Cittadinanza, il 60 per cento dei beneficiari sarebbe sospettabile di frode

Continuano i dubbi sul Reddito di Cittadinanza: la maggioranza dei beneficiari sarebbe sospettabile di frode.

Nonostante si tratti di un provvedimento ormai avviato e che sarà confermato anche dalla prossima manovra, il Reddito di Cittadinanza continua a far discutere, al punto che, numeri alla mano, il sessanta per cento dei beneficiari sarebbe sospettabile di frode. Tradotto, incasserebbero il sostegno senza averne diritto.

RdC, il numero dei beneficiari

Secondo gli ultimi aggiornamenti, i beneficiari del Reddito di Cittadinanza sono circa 704.000 persone. Un numero consistente ma ben lontano dal milione e ottocentomila che rappresenta il totale degli italiani che, secondo i rilevamenti, vivono in condizione di povertà assoluta.

Il Movimento 5 Stelle in effetti aveva ipotizzato una spesa decisamente maggiore per finanziare il provvedimento-bandiera, e parte del budget stanziato è tornato nelle disponibilità dello Stato.

Reddito di Cittadinanza
Fonte foto: https://www.facebook.com/LuigiDiMaio/

I beneficiari del Reddito di Cittadinanza sospettabili di frode

Secondo Blitz Quotidiano, che nella sua analisi cita Mattia Feltri, il 60 per cento delle persone che usufruiscono del Reddito sarebbero sospettabili di frode. Non ci sarebbero prove a testimoniarlo e i beneficiari del sostegno statale sono costantemente monitorati dalla Guardia di Finanza e dalle autorità competenti.

Reddito e assunzioni

L’efficacia del Reddito di Cittadinanza sarà valutabile appieno quando prenderà il via la seconda parte, quella delle assunzioni. A quel punto saranno messe alla prova l’efficienza delle istituzioni e la lealtà delle persone che hanno richiesto e godono del sussidio statale. Il provvedimento è finito al centro delle polemiche perché secondo alcuni avrebbe spinto i giovani a non accettare lavori stagionali preferendo accontentarsi dell’aiuto gratuito.

ultimo aggiornamento: 07-10-2019

X