Coronavirus in Italia, le Regioni che rischiano la zona Gialla dal 13 settembre. Le previsioni in base ai dati Agenas sui ricoveri.

Sono due le Regioni che rischiano il passaggio in zona Gialla a partire dal 13 settembre. In attesa dei dati del monitoraggio Iss del 10 settembre, dobbiamo fare affidamento ai dati Agenas sui ricoveri.

Le Regioni che rischiano la zona Gialla dal 13 settembre

Le Regioni che rischiano il passaggio in zona Gialla sono due, la Sardegna e la Calabria. La Sardegna continua a viaggiare al confine tra la zona Bianca e quella Gialla. I ricoveri in terapia intensiva si attestano intorno al 14%, quindi sopra il limite del 10, mentre i ricoveri ordinari sono poco sotto la soglia limite del 15%. Una variazione minima comporterebbe il passaggio della regione in giallo. In base agli ultimi dati a disposizione, anche la prossima settimana la Sardegna dovrebbe comunque rimanere in zona Bianca.

La Calabria resta una regione a rischio ma il passaggio non è imminente. I ricoveri ordinari sono sopra il limite ma i ricoveri in terapia intensiva restano intorno all’8%, quindi decisamente sotto il tetto massimo. Dal 13 settembre la Regione sarà ancora in zona Bianca.

Resta in zona Gialla la Sicilia, con i ricoveri in terapia intensiva intorno al 14% e i ricoveri ordinari intorno al 19%.

Green Pass obbligatorio, le regole dal 15 ottobre

Terapia intensiva coronavirus
Terapia intensiva coronavirus

I colori delle Regioni dal 13 settembre

In base ai dati a disposizione, restano quindi in zona Bianca Abruzzo, Basilicata, Calabria, Campania, Emilia Romagna, Friuli Venezia Giulia, Lazio, Liguria, Lombardia, Marche, Molise, Piemonte, Provincia Autonoma di Bolzano, Provincia Autonoma di Trento, Puglia, Sardegna, Toscana, Umbria, Valle d’Aosta, Veneto. In zona Gialla invece resta la Sicilia.

coronavirus primo piano

ultimo aggiornamento: 09-09-2021


Si ammala due volte di Covid, morta una donna di 49 anni

Covid, due morti al giorno per il vaccino. Cosa dicono (davvero) i dati