Coronavirus, le Regioni che rischiano la zona Arancione dal 24 gennaio. Una rischia la zona Rossa.

Nove Regioni verso la zona Arancione e una verso la zona Rossa, la situazione in vista del 24 gennaio. L’Italia dovrebbe essere ormai vicina al picco della nuova ondata di casi di Covid e dal 24 gennaio, per quanto riguarda i colori delle Regioni, dovrebbe essere un po’ più arancione. Forse con una punta di rosso, addirittura. Poi, superata la fase dura di questa nuova ondata, la situazione dovrebbe rapidamente migliorare riportando il Paese verso i colori più chiari della scala, quindi il giallo e il bianco. Questo almeno fino a quando rimarrà in vigore il sistema a colori come abbiamo imparato a conoscerlo.

Negli ultimi giorni infatti sta prendendo piede l’ipotesi di modificare il sistema a colori per adeguarlo alla nuova fase dell’emergenza sanitaria e per adeguarlo anche alle nuove regole sul Green Pass e sul Super Green Pass, che di fatto hanno reso la zona Bianca uguale alla zona Gialla e Arancione, almeno per quanto riguarda i vaccinati. La grande differenza è quindi solo tra la zona Bianca e la zona Rossa, dove le restrizioni valgono per tutti, anche per le persone vaccinate. Ma andiamo con ordine.

Coronavirus
Coronavirus

Bonus 2022: tutte le agevolazioni, chi può richiederle e come si possono ottenere

Le regioni che rischiano la zona Arancione dal 24 gennaio

Alla luce degli ultimi dati a disposizione Piemonte, Friuli Venezia Giulia e Sicilia sono molto vicine alla zona Arancione. Per il Piemonte si pensava che il passaggio potesse avvenire già il 17 gennaio. Ora sembra difficile che la Regione possa salvarsi dal cambio di colore.

Una Regione in bilico è l’Abruzzo. Arrivati alla metà della settimana, il tasso di occupazione dei posti letto in terapia intensiva è al 20% e il tasso di occupazione dei posti letto in area medica è al 30,1. Si viaggia sul filo del rasoio.

La Calabria è una delle Regioni sotto osservazione soprattutto per quanto riguarda i ricoveri in area medica, che si avvicinano al cinquanta per cento. A tenere la regione saldamente in zona Gialla, però, sono i ricoveri in terapia intensiva, che restano sotto la soglia del 20%.

Lo stesso discorso vale per la Lombardia, aggrappata alla zona Gialla per i ricoveri in terapia intensiva, che restano sotto la soglia del 20%.

Sono al confine tra la zona Gialla e la zona Arancione anche le Marche e la Provincia Autonoma di Trento. In entrambi i casi sembra difficile un cambio di colore dalla prossima settimana.

La Puglia ha numeri importanti per quanto riguarda i ricoveri in area medica e in terapia intensiva: difficile che la Regione possa evitare la zona Gialla.

Coronavirus
Coronavirus

La Valle d’Aosta rischia la zona Rossa

Arrivati alla metà del mese di gennaio, in Italia torna anche lo spettro della zona Rossa, che speravamo di aver dimenticato con l’anno vecchio. E invece no. La Valle d’Aosta rischia il passaggio nella zona a maggior rischio e con maggiori restrizioni. Il Presidente Lavevaz, che parla di una tragedia facendo riferimento alla chiusura dei negozi, dei ristoranti e dei centri sciistici, ha chiesto al governo di cambiare il conteggio dei malati e soprattutto “la possibilità di avere una franchigia sui posti letto in ospedale

Riflessioni in corso sul sistema a colori e sul bollettino

Intanto si riflette sul bollettino e sul sistema a colori. Nelle prossime settimane, accogliendo le richieste avanzate dai Presidenti di Regione, si potrebbe procedere con un alleggerimento delle misure restrittive. Per quanto riguarda il bollettino, l’ipotesi è quella di distinguere i ricoverati con Covid dai ricoverati per Covid, e questa modifica potrebbe cambiare anche il conteggio del tasso di occupazione dei posti letto in area medica e in terapia intensiva.

Non si esclude inoltre una revisione del sistema a colori, con le regole sul Green Pass ordinario e sul Super Green Pass che di fatto hanno quasi annullato, almeno per i vaccinati, le differenze tra la zona Bianca, la zona Gialla e la zona Arancione.

Riproduzione riservata © 2022 - NM

coronavirus

ultimo aggiornamento: 19-01-2022


Sicilia e Calabria contro il governo: no al Super Green Pass sui traghetti

Quarantena Covid, le regole per la scuola