Coronavirus in Italia, peggiora il quadro epidemiologico: chi rischia il passaggio in zona Gialla prima della fine del mese di novembre.

Il monitoraggio Iss del 12 novembre conferma un generale peggioramento del quadro epidemiologico in Italia e rafforza l’ipotesi del passaggio di almeno un regione in Zona Gialla prima della fine del mese di novembre. Il monitoraggio del 12 novembre mostra un nuovo aumento dell’indice Rt medio nazionale, un aumento dei ricoveri in area medica e in terapia intensiva e un piccolo balzo in avanti dell’incidenza. Tutte le regioni sono a rischio moderato tranne una, a rischio alto. Andiamo a vedere quindi, dati alla mano, chi rischia il passaggio dalla zona Bianca alla zona Gialla prima della fine del mese di novembre.

Coronavirus
Coronavirus

Terza dose Vaccino, a chi spetta prima e quanto dura.

Chi rischia la zona Gialla prima della fine del mese di novembre

La Regione più a rischio è il Friuli Venezia Giulia, dove l’incidenza è nettamente superiore alla soglia dei 50 casi ogni 100.000 abitanti, il tasso di occupazione dei posti letto in terapia intensiva si aggira intorno all’11% (quindi sopra la soglia critica del 10) e il tasso di occupazione dei posti letto in area medica si attesta intorno al 10%, quindi al di sotto rispetto il limite di sicurezza del 15%. Proprio il tasso di occupazione dei posti letto in area medica è l’unico che, ancora al di sotto dei limiti, ancora la Regione alla zona Bianca. Evidentemente però il rischio di passare in zona Gialla prima della fine del mese di novembre è concreto.

Anche in Calabria e nelle Marche la situazione è complicata. Nelle due regioni l’incidenza supera i 50 casi ogni 100.000 abitanti e i valore si pone quindi al di sopra del limite. Il tasso di occupazione dei posti letto in terapia intensiva si attesta intorno al 10% mentre in area medica siamo intorno al 7. Anche in questo caso a scongiurare il passaggio dalla zona Bianca alla zona Gialla è il dato relativo ai ricoveri in area medica. Il passaggio in zona Gialla prima della fine del mese di novembre è complicato ma parliamo comunque di due regioni al limite.

Anche la Provincia Autonoma di Bolzano vede lo spettro della zona Gialla. L’incidenza è decisamente superiore al limite dei cinquanta casi, il tasso di occupazione dei posti letto in area medica si attesta intorno al 13% e il tasso di occupazione dei posti letto in terapia intensiva si attesta intorno al 6%. Il sistema sanitario al momento tiene ma la situazione è in rapida evoluzione.

Coronavirus
Coronavirus

I parametri per il passaggio dalla zona Bianca alla zona Gialla

Una Regione passa dalla zona Bianca alla zona Gialla quando:

l’incidenza è superiore ai 50 casi ogni 100.000 abitanti
il tasso di occupazione in area medica supera il 15%
il tasso di occupazione dei posti letto in terapia intensiva supera la soglia del 10%.

Riproduzione riservata © 2021 - NM

coronavirus

ultimo aggiornamento: 12-11-2021


Torna lo spettro della zona Gialla: quali sono le regole e cosa cambia

Pedopornografia, arrestato il direttore della Caritas di Benevento. “Immagini raccapriccianti”