Coronavirus in Italia, le Regioni che rischiano la zona Gialla (se la situazione epidemiologica dovesse peggiorare ulteriormente).

L’Italia teme la pandemia dei non vaccinati e il peggioramento della situazione epidemiologica si riflette anche nel monitoraggio Iss del 5 novembre. Il report dell’Istituto Superiore di Sanità evidenzia un balzo in avanti dell’indice Rt, un aumento del valore dell’incidenza e una lenta ma progressiva ripresa dei ricoveri. E tutte le Regioni risultano a rischio moderato, con lo spettro della zona Gialla che inizia a farsi concreto.

Terza dose Vaccino, a chi spetta prima e quanto dura.

Le Regioni che rischiano la zona Gialla

Le Regioni che si avvicinano alla zona Gialla sono il Friuli-Venezia Giulia, nuovo centro delle proteste e delle manifestazioni no vax, la Calabria, che ha un incidenza bassa ma un elevato tasso di occupazione dei posti letto in area medica e le Marche, dove a preoccupare sono i ricoveri in terapia intensiva. Preoccupa anche la situazione epidemiologica nella Provincia di Bolzano, dove il tasso di incidenza è alto ma i ricoveri sono largamente al di sotto delle soglie critiche. Sotto la lente di ingrandimento anche la Lombardia, dove si registra un aumento dei casi e dei ricoveri.

Coronavirus
Coronavirus

I parametri per il passaggio in zona Gialla

Per il passaggio in zona Gialla l’incidenza deve essere superiore a 50 casi su 100.000 abitanti, il tasso di occupazione dei posti letto in are medica deve essere superiore alla soglia del 15% e il tasso di occupazione dei posti letto in terapia intensiva deve superare la soglia del 10%.

Speranza: “Nessun cambio di colore nell’immediato”

Nella conferenza stampa del 5 novembre il ministro della Salute Roberto Speranza ha specificato che nell’immediato non sono previsti cambio di colore ma che la situazione potrebbe cambiare se il quadro epidemiologico dovesse aggravarsi ulteriormente.

Riproduzione riservata © 2021 - NM

coronavirus vaccino coronavirus

ultimo aggiornamento: 05-11-2021


L’assegno di divorzio non si perde per una nuova convivenza: la sentenza della Cassazione

Medico finge di vaccinare i pazienti no vax, denunciato