Coronavirus in Italia, le nuove regole dal 7 giugno: cosa cambia in zona Gialla e in zona Bianca.

Dal 7 giugno cambiano le regole in Italia, con il Paese che continua il percorso delle riaperture e dell’allentamento delle misure restrittive messo nero su bianco dal governo con il decreto del 18 maggio. La grande novità è quella relativa al coprifuoco. Il divieto di circolazione slitta di un’ora nelle regioni che si trovano in zona Gialla. Come noto, il coprifuoco viene invece abolito con il passaggio di una Regione in zona Bianca.

Venezia
Venezia

Coronavirus, le regole in zona Gialla dal 7 giugno

Dal 7 giugno si procede con un nuovo allentamento delle restrizioni: il coprifuoco slitta di un’ora, quindi il divieto di circolazione scatta dalla mezzanotte e non più dalle 23.00. Una nuova boccata d’ossigeno per i ristoratori che di fatto guadagnano un’ora di lavoro.

Saluto con il gomito Coronavirus
Saluto con il gomito Coronavirus

Le regole in zona Bianca

Per le Regioni che si trovano in zona Bianca, invece, il coprifuoco viene abolito automaticamente con il passaggio nell’area a minor rischio epidemiologico.

Per quanto riguarda i ristoranti, invece, in zona bianca non ci sono limiti di persone ai tavoli per quanto riguarda i locali all’aperto. Per i ristoranti al chiuso il limite è fissato invece a sei persone o due nuclei familiari.

Ristorante
Ristorante

Le Regioni in zona Bianca dal 7 giugno

Dal 7 giugno, alla luce dell’ultima ordinanza del Ministro della Salute Roberto Speranza, sono in zona Bianca Sardegna, Molise, Friuli Venezia Giulia, Abruzzo, Liguria, Umbria e Veneto.

Se i dati dovessero essere confermati in occasione del monitoraggio dell’11 giugno, dal 14 saranno in zona Bianca anche la Lombardia, il Lazio, l’Emilia Romagna, il Piemonte, la Puglia e la Provincia Autonoma di Trento.

TAG:
primo piano

ultimo aggiornamento: 07-06-2021


E’ morto Daniele Durante, il direttore artistico della Fondazione ‘La Notte della Taranta’

Che zona è oggi? La nuova mappa dell’Italia