RepowerEU, un piano per ridurre velocemente la dipendenza dai combustibili fossili russi ed implementare la transizione verde.

Si tratta di un piano lanciato dalla Commissione europea con lo scopo di attuare un “piano di difesa” dalle conseguenze prodotte dallo scoppio della guerra in Ucraina. Si tratta di uno “sviluppo positivo”, dice Palazzo Chigi, in riferimento al Piano RePowerEU. Questo provvedimento, permetterà di rendere i Paesi dell’Unione europea indipendenti per quanto riguarda la produzione del gas russo.

Il piano è stato presentato alla Commissione europea nella commissione europea nella giornata di oggi 19 maggio 2022.  L’accettazione del piano non comporterà cambiamenti  a breve termine né per i progetti né per quanto riguarda i finanziamenti del Pnrr.

Secondo quanto stabilito dalla proposta in questione, avverrà una modifica all’inerno del Recovery Fun. Questo, permetterà ai paesi di fare domanda per ottenere dei prestiti. Il tavolo dispone infatti di 225 miliardi di risorse, di cui non si è usufruito nel Next Generation Eu.

gas naturale fornello

Bonus 2022: tutte le agevolazioni, chi può richiederle e come si possono ottenere

Il commissario dell’Economia sul piano

Paolo Gentiloni, commissario dell’Economia dell’Unione Europea, ha dichiarato che il piano consiste in un “capitolo aggiuntivo”, “un appendice” che fa parte del Recovery Plan attuato dopo la pandemia globale da Coronavirus.

I benefici per quanto riguarda l’inquinamento

Il piano, sarà inoltre un’occasione per affrontare la crisi climatica. Con il piano, l’Europa eliminerà in maniera graduale la dipendenza dai gas russi più rapidamente. L’85% degli europei si è rivelato favorevole all’iniziativa. Il piano REPowerEU comporterà un significativo risparmio energetico, la diversificazione dell’approvvigionamento energetico e l’introduzione accelerata delle energie rinnovabili in sostituzione ai combustibili fossili nell’industria e nella produzione di energia.

Questa trasformazione implementare la crescita economica e la diminuzione delle emissioni in Europa. Si tratta di una serie di riforme energetiche. La proposta della Commissione è quella di apportare modifiche al regolamento RRF integrandolo col Piano REPowerEU.

Il risparmio energetico consentirà di affrontare la crisi e automaticamente di ridurre le bollette. La proposta della Commissione è quella di rafforzare le misure di produzione energetica nel lungo periodo. Ciò comprende un aumento dal 9% al 13% dell’obiettivo vincolante di efficienza energetica.

Riproduzione riservata © 2022 - NM

Guerra in Ucraina

ultimo aggiornamento: 19-05-2022


Canone Rai, cosa cambia dal 1° gennaio

Azienda licenzia 280 persone e va in Romania