La rete lenta è quasi sempre un problema di connessione, ma a volte può bastare qualche piccolo ritocco al router per migliorare di molto la situazione.

La qualità premia sempre, anche quando c’è di mezzo la connessione a Internet. Ci basta chiedere a un qualsiasi esperto o appassionato per avere la conferma che, usando un router di fascia alta, la qualità della nostra connessione a Internet ha grandi margini di miglioramento, e abbiamo buone possibilità di trasformare la rete lenta in un ricordo.

Ma cosa possiamo fare se il budget non ci permette di comprare l’ultimo modello, o se per qualsiasi motivo siamo vincolati al router che ci viene fornito dal produttore? Per fortuna ci sono alcuni piccoli trucchi che possiamo mettere in pratica, senza bisogno di essere tecnici.

Super Green Pass, tutte le regole per viaggiare a Natale

Riavviamo il router quando la connessione è lenta (o pianifichiamo un riavvio)

Se sappiamo come accedere alla maschera di controllo del nostro router, possiamo effettuare un riavvio direttamente dall’interfaccia di amministrazione.

In alternativa, il metodo “spegni e riaccendi” tanto caro agli informatici di tutto il mondo farà perfettamente il suo lavoro. Questo è il modo più rapido per liberare le risorse di un router “affaticato”.

Rete lenta opzioni router

Alcuni modelli permettono anche di pianificare un riavvio a scadenza. In questo caso almeno una volta al giorno sarebbe un buon modo per conservare fresca la nostra rete, al prezzo di rimanere senza connessione per qualche minuto. Se non siamo così fortunati possiamo pensare di collegarlo a una presa temporizzata. O di ricordarci di spegnerlo e riaccenderlo, per esempio prima di uscire di casa.

Disabilitiamo tutto quello che non ci serve

Oggi molti router svolgono anche altre funzioni. Molte di queste derivano anche dalla necessità di supportare dispositivi datati, per esempio i vecchi protocolli wireless “g” o “b”.

Se utilizziamo questi, costringeremo tutta la rete ad adeguarsi a queste modalità, che sono meno performanti di quelle recenti. Se possibile, preferiamo i protocolli WiFi più moderni.

rete lenta dispositivi obsoleti

Lo stesso vale per le funzioni aggiuntive. Se non usiamo, per esempio, la condivisione di file via USB, verifichiamo nella documentazione del router se c’è un modo per disattivarla. Meno “cose da fare” infatti significano una maggiore efficienza.

Aggiorniamo il firmware

Anche se si tratta di un’operazione che va fatta con un po’ di attenzione, dovremmo cercare di usare sempre la versione più recente del firmware del nostro router. Le versioni più recenti infatti risolvono bug e migliorano l’efficienza generale.

Le modalità specifiche cambiano di produttore in produttore, ma in generale si tratta di scaricare un file compresso e di passarlo al router in una maschera specifica.

rete lenta posizione router

Alcuni modelli dispongono anche dell’aggiornamento automatico. Se è disponibile attiviamolo senza indugio.

La rete lenta è colpa anche della posizione

Questo riguarda soprattutto i problemi legati alla potenza del segnale Wi-Fi: ricordiamoci che anche la posizione del router è fondamentale. A volte basta spostarlo di poche decine di centimetri per avere vantaggi significativi.

E in ogni caso, è un tentativo talmente semplice che vale la pena di farlo.

Cambiamo il nome della rete, se stiamo usando quello predefinito

Le reti con nomi e password predefiniti dei produttori sono una preda fin troppo facile per gli scrocconi. Questo consiglio vale soprattutto per chi abita in zone molto popolate, o con molto passaggio.

Cambiare il nome della rete e la password di accesso del nostro WiFi è il modo più facile e veloce per buttare fuori tutti quelli che stanno eventualmente approfittando della nostra rete in un colpo solo.

Una valida risposta alla rete lenta è… un’antenna più grande!

Se il nostro router è un modello “classico” con le antenne a vista, possiamo ottenere buoni risultati comprando una coppia (o un trio, o quante ne servono) di antenne ad alto guadagno.

rete lenta antenne

Per farla breve e non troppo tecnica, di solito sono antenne più grandi di quelle predefinite, che permettono di sfruttare meglio la potenza di trasmissione. Si trovano sia nei negozi specializzati sia in tutti i principali market online e di solito costano una manciata di euro. Normalmente il venditore elenca i dispositivi compatibili: verifichiamo che il nostro router sia fra questi.

Fonte foto copertina: pixabay.com/it/photos/maschio-bianco-modello-3d-isolato-1834131/

Riproduzione riservata © 2021 - NM

ultimo aggiornamento: 05-10-2019


Microsoft annuncia i nuovi Surface e i dispositivi a doppio schermo

Come misurare l’altitudine con lo smartphone