Richiedere la posizione con Google Maps è un modo semplice e veloce per sapere dove si trovano i nostri contatti, per raggiungerli o sapere se stanno bene.

Un’interessante ma poco conosciuta funziona di Google Maps può aiutarci a tenere sotto controllo bambini e anziani dotati di un cellulare. Se abbiamo un amico di cui dobbiamo monitorare un viaggio, Google Maps può aiutarci con un paio di semplici click, permettendoci di richiedere la posizione corrente.

Vediamo come fare per richiedere la posizione di altri utenti all’interno di Google Maps.

Come fare per richiedere la posizione di qualcuno all’interno di Google Maps

Google Maps ha una funzione chiamata condivisione della posizione in tempo reale tra due contatti. Per poter accedere a questa funzione entrambi gli utenti devono possedere l’applicazione mobile di Google Maps, che si trova installata sulla maggior parte degli smartphone Android ed è disponibile anche per l’ecosistema Apple.

Per dare il via alla condivisione è necessario creare una richiesta di posizione, una volta che questa verrà accettata sarà possibile scoprire molto più facilmente la posizione del prossimo.

Abilitiamo la geolocalizzazione sul nostro smartphone e apriamo Google Maps.
Facciamo tap sulla nostra immagine profilo.

Qui facciamo tap sulla voce Condivisione della posizione.

Diamo il consenso alla finestra che comparirà a schermo e poi facciamo tap su nuova condivisione.
Scegliamo il contatto con cui condividere la nostra posizione, assicuriamoci di scegliere un contatto dotato di account google collegato al numero e poi facciamo tap su condividi.

La condivisione della posizione è un operazione che possiamo leggermente personalizzare: dopo aver cliccato su nuova condivisione e prima di scegliere il contatto possiamo anche stabilire un lasso di tempo in cui la posizione sarà condivisa in tempo reale. Potremo scegliere se condividere la posizione da un minimo di 15 minuti ad un massimo di 3 giorni, in alternativa potremo scegliere se condividere in maniera indefinita, fino alla disattivazione della funzione.

Come richiedere la posizione di un contatto

Per richiedere la posizione di un contatto in Google Maps è necessario seguire una procedura molto semplice che possiede un solo requisito: il contatto in precedenza deve già aver condiviso una volta la sua posizione con noi.

Per effettuare la richiesta apriamo Google Maps e tocchiamo la nostra foto profilo nell’angolo in alto a destra. Selezioniamo ancora una volta la voce condivisione posizione: nella parte bassa della schermata troveremo i contatti con cui recentemente abbiamo avuto interazioni, se il contatto con cui vogliamo interagire si trova qui selezioniamo la sua scheda e facciamo poi tap sulla voce richiedi.

richiedere la posizione

Se così non dovesse essere facciamo tap su nuova condivisione ed effettuiamo la prima condivisione di posizione seguendo la procedura che abbiamo descritto qualche riga sopra. Una volta fatto rifacciamo tap sul contatto dalla finestra di nuova condivisione e facciamo tap su richiesta. Anche qui saremo chiamati a scegliere per quanto tempo vogliamo duri la condivisione della posizione.

L’utente a cui faremo richiesta, se è connesso ad internet, riceverà una notifica che gli permetterà di accettare la condivisione di posizione. Se la richiesta andrà a buon fine potremo osservare la posizione in tempo reale sul nostro Google Maps, sempre secondo i tempi specificati prima di effettuare la richiesta vera e propria.

Fonte foto copertina: upload.wikimedia.org/wikipedia/commons/thumb/4/48/GoogleMaps_logo.svg/1000px-GoogleMaps_logo.svg.png (elaborazione)


Come abilitare la cancellazione automatica dei messaggi su Telegram

Come consultare gli archivi storici dei giornali