Riforma della Giustizia, contro tra Lega e Movimento Cinque Stelle

Riforma della Giustizia, la stoccata di Bonafede alla Lega: “Non governate con Berlusconi”

Scontro tra Lega e Movimento Cinque Stelle sulla riforma della Giustizia. Dal Carroccio: “Non firmiamo una riforma vuota e inutile”. Bonafede: “Non governate con Berlusconi”.

Continua a tenere banco la discussione tra Lega e Movimento 5 Stelle sulla riforma della Giustizia. Dopo il Cdm all’insegna della tensione, dal Carroccio fanno sapere di non essere intenzionati a firmare la proposta di Bonafede.

Riforma della Giustizia, scontro tra Lega e Movimento Cinque Stelle

Lo stop definitivo della Lega viene ribadito in una nota ufficiale diramata proprio dal partito di Salvini, che ha posto il suo veto alla proposta di Alfonso Bonafede, difesa a spada tratta da Luigi Di Maio.

“La Lega non vota una non riforma, vuota e inutile. Siamo al lavoro per una reale riduzione dei tempi della giustizia, per un manager nei tribunali affinché diventino realmente efficienti, perché ci sia certezza della pena: colpevoli in galera e innocenti liberi. Sanzioni certe per magistrati che sbagliano o allungano i tempi, no a sconti di pena per i criminali e un impegno per la separazione delle carriere e anche del Csm per garantire giustizia efficiente, equa e imparziale. I cittadini non possono essere ostaggi di processi infiniti”.

Matteo Salvini
Fonte foto: https://www.facebook.com/pg/salviniofficial

Bonafede alla Lega: “Non governate con Berlusconi”

La risposta del MoVimento è affidata allo stesso Bonafede, intervenuto sulla propria pagina Facebook con un video in diretta durante il quale ha voluto fare il punto sulla sua proposta senza risparmiare critiche alla Lega.

“La separazione delle carriere dei magistrati e la riforma delle intercettazioni sono i due punti forti della politica sulla giustizia di Silvio Berlusconi. Dico alla Lega che sono aperto a tutte le proposte, ma non stanno governando con Silvio Berlusconi. Se lo mettessero in testa”.

“Quando arrivano no a prescindere e si pescano argomenti qua e là che nulla hanno a che fare con la riduzione dei tempi dei processi, mi viene il dubbio che l’obiettivo sia far saltare la riforma della prescrizione che entrerà in vigore a gennaio- Mi auguro che non sia questo perché è inaccettabile fare giochini sulla carne viva dei diritti delle persone. Ho scritto la Spazzacorrotti, non permetterò a nessuno di fare giochini per far saltare la legge sulla prescrizione”.

Di seguito il video di Alfonso Bonafede

Riforma della Giustizia: facciamo chiarezza su quello che è successo ieri.Qui non stiamo giocando a “chi è più bravo”, qui vogliamo solo una cosa: ridurre i tempi dei processi.Andiamo avanti senza perdere altro tempo!

Pubblicato da Alfonso Bonafede su Giovedì 1 agosto 2019

ultimo aggiornamento: 02-08-2019

X