Salvini impone la fiducia sul Decreto Sicurezza Bis: le ultime

Il grande ‘baratto’ Lega-M5s fatto saltare (per il momento) da Salvini

Salvini impone la fiducia sul Decreto Sicurezza Bis. Il ministro dell’Interno mette i 5 Stelle alla porta: “O fiducia oppure non si va avanti”.

ROMA – Salvini impone la fiducia sul Decreto Sicurezza Bis. Il vicepremier ha avvisato gli ‘alleati’ di Governo di dare il via libera in Senato al provvedimento altrimenti questo esecutivo non andrà avanti. Un aut aut da parte del ministro dell’Interno che ha il timore di un possibile passo indietro da parte dell’altro partito di maggioranza dopo la tensione degli ultimi giorni.

Una partita che si giocherà la prossima settimana a Palazzo Madama con la seconda lettura prima dell’approvazione definitiva. E subito dopo in Aula si discuteranno le due mozioni sul TAV. Altro passaggio fondamentale per l’alleanza giallo-verde.

Il grande baratto fallito tra M5s e Lega

L’edizione odierna di La Repubblica parla di un baratto non andato in porto tra M5s e Lega. I grillini si aspettavano un via libera da parte della Lega sul ddl Giustizia in cambio del sì dei pentastellati sul Decreto Sicurezza Bis. Ma il passo indietro di Salvini mette a serio rischio la stabilità di questo Governo.

Il ministro dell’Interno – come annunciato in un’intervista a Milano Marittima – è sicuro dell’approvazione del provvedimento sicurezza ma dobbiamo attendere la prossima settimana per avere la certezza. Visto che i litigi all’interno della maggioranza sono all’ordine del giorno.

Conte Di Maio Salvini
Conte, Di Maio e Salvini (fonte foto: https://www.facebook.com/GiuseppeConte64/)

In ballo anche il commissario UE

La tensione non ha permesso M5s e Lega di trovare l’accordo il commissario UE. Il premier Conte nel vertice di ieri, che ha anticipato il consiglio dei ministri sulla Giustizia, ha chiesto un nome che continua a non esserci. I grillini continuano a ‘spingere’ per Enzo Moavero Milanesi ma da parte di via Bellerio non c’è intenzione di sostenere la candidatura dell’attuale ministro degli Esteri. E per questo nelle ultime ore è spuntato nuovamente il nome di Tria.

ultimo aggiornamento: 02-08-2019

X