Roma, trovato il cadavere di un uomo in una valigia: le indagini degli inquirenti e le prime ipotesi sulla causa del decesso.

Macabra scoperta a Roma, dove gli inquirenti hanno trovato il cadavere di un uomo in una valigia. L’allarme è scattato intorno alle 7 della mattina del 5 giugno. Un passante ha notato macchie di sangue e ha chiamato il 112, che ha scoperto il corpo senza vita di un uomo chiuso in una valigia.

Roma, trovato il cadavere di un uomo in una valigia

Stando a quanto riferito dall’Agi, la vittima è un uomo di 37 anni con precedenti per spaccio di droga. Il suo corpo era stato chiuso in una valigia, chiusa con il nastro adesivo e lasciata vicino ad una macchina. La valigia si trovava in Piazza Federico Sacco, nel quartiere di Pietralata.

Polizia
Polizia

Le indagini degli inquirenti e le prime ipotesi sulla causa del decesso

Gli inquirenti hanno rintracciato la compagna della vittima seguendo le tracce di sangue. Sempre secondo quanto appreso dall’agenzia di stampa, la donna avrebbe dichiarato alla polizia di essersi sbarazzata del cadavere dopo che l’uomo era morto in casa e il corpo era rimasto nell’abitazione per diversi giorni.

È stata disposta l’autopsia per stabilire le cause del decesso. Una delle ipotesi al vaglio degli inquirenti è che l’uomo sia morto per una overdose. La compagna, probabilmente per evitare problemi, avrebbe provato a far sparire il corpo facendo a pezzi il cadavere e mettendolo in una valigia, lasciata distante dall’abitazione.

Le indagini sono ancora in corso e al momento nessuna ipotesi è esclusa.


Covid, in Italia 600.000 vaccinati in un giorno. Italia seconda in Europa per vaccinati

Due calciatori dell’ACR Messina indagati per violenza sessuale