Roma, incendio in un centro per il trattamento di rifiuti dell'Ama

Roma, in fiamme un altro centro per il trattamento di rifiuti

Incendio in un centro per il trattamento dei rifiuti a Roma. La sindaca Virginia Raggi: Probabilmente un atto doloso. Indagano gli inquirenti.

Non c’è pace per Roma. Dopo la chiusura di tre stazione della metropolitana per motivi di sicurezza, la Capitale deve fare i conti con un incendio che ha distrutto un centro per il trattamento dei rifiuti di proprietà dell’Ama. Gli inquirenti seguono la pista dell’incendio doloso.

Roma, incendio in un centro per il trattamento di rifiuti dell’Ama

L’incendio è divampato nell’impianto di Rocca Cencia, in uno stabilimento destinato al trattamento di rifiuti. Il rogo, stando alle prime informazioni emerse, si sarebbe originato intorno alle 19 del 24 marzo, quando nello stabilimento non c’era nessuno. Da qui l’ipotesi che possa trattarsi di un incendio doloso e non di un incidente.

Si indaga per incendio doloso

A suggerire il fatto che possa trattarsi di un incendio doloso è stata la sindaca di Roma Virginia Raggi, che avrebbe semplicemente riportato l’ipotesi investigativa al momento più accreditata.

La Procura di Roma ha aperto un fascicolo con l’ipotesi di incendio doloso. Le autorità hanno effettuato i primi sopralluoghi sulla struttura andata in fiamme. Non emergono al momento indiscrezioni sulla vicenda e non è chiaro al momento se il disastro possa essere in qualche modo collegato o riconducibile all’incendio che nel mese di dicembre interessò il centro per lo smaltimento di rifiuti situato nel nuovo Salario.

Vigili del Fuoco
fonte foto https://www.facebook.com/vigilidelfuocolafanpage/

Il secondo incendio in uno stabilimento dell’Ama in pochi mesi. Si ipotizza il dolo

Si tratta del secondo incendio in pochi mesi. A dicembre era stato distrutto dalle fiamme il centro per lo smaltimento dei rifiuti dell’Ama nel quartiere Salario. Anche in questo caso gli inquirenti indagano per disastro colposo

ultimo aggiornamento: 25-03-2019

X