La rosa della Serbia ai Mondiali di Russia 2018: tanta qualità a disposizione del tecnico Krstajic. Una nazionale che cercherà di essere l’outsider.

MOSCA (RUSSIA) – Dopo un anno di assenza, la Serbia per la quarta volta nella propria storia partecipa al Mondiale. L’obiettivo per i ragazzi alle da Krstajic sarà quello di passare i gironi, per eguagliare il miglior risultato raggiunto nel 1998, alla loro prima storica partecipazione.

Non sarà semplice superare il turno vista la presenza di Brasile, squadra favorita per il primo posto, e della Costa Rica, compagine molto insidiosa soprattutto nella rassegna iridata.

Serbia: il cammino nelle qualificazioni

Nelle qualificazioni la Serbia ha concluso al primo posto nel Gruppo D riuscendo a chiudere davanti all’Irlanda di soli due punti. Decisive le vittorie a Dublino e contro la Georgia, quest’ultima arrivata dopo il k.o. contro l’Austria che poteva complicare un po’ il cammino.

Mondiali 2018: la rosa della Serbia

Di seguito la rosa della Serbia selezionata dal commissario tecnico Mladen Krstajic

Portieri: Vladimir Stojkovic (Partizan), Predrag Rajkovic (Maccabi Tel-Aviv), Marko Dmitrovic (Eibar)

Difensori: Aleksandar Kolarov (Roma), Antonio Rukavina (Villarreal), Milan Rodic (Stella Rossa), Branislav Ivanovic (Zenit), Uros Spajic (Krasnodar), Milos Veljkovic (Werder Brema), Dusko Tosic (Guangzhou R&F), Nikola Milenkovic (Fiorentina)

Centrocampisti: Nemanja Matic (Manchester United), Luka Milivojevic (Crystal Palace), Marko Grujic (Liverpool), Dusan Tadic (Southampton), Andrija Zivkovic (Southampton), Filip Kostic (Amburgo), Nemanja Radonjic (Stella Rossa), Sergej Milinkovic-Savic (Lazio), Adem Ljajic (Torino)

Attaccanti: Aleksandar Mitrovic (Fulham), Aleksandar Prijovic (Paok), Luka Jovic (Eintracht Francoforte)

Serbia (fonte foto https://twitter.com/FSSrbije)

Serbia: Milinkovic-Savic la stella, Marko Grujc il giovane da seguire

La stella della Serbia è sicuramente Milinkovic-Savic. Il talento della Serbia è tornato nel giro della Nazionale nonostante non abbia giocato nemmeno un minuto nelle qualificazioni. Sergej proverà a giocare un grandissimo Mondiale per fare il definitivo salto di qualità.

Il giovane da seguire? Marko Gruijc del Liverpool. Il centrocampista classe 1996 è un giocatore di assoluto avvenire. Il Mondiale per lui è una grande chance per dimostrare le sue qualità e riuscire a conquistare un posto nei nuovi  Reds di Jürgen Klopp.

Di seguito il video con alcune giocate di Sergej Milinkovic-Savic

fonte foto copertina https://www.facebook.com/fuoridicoppa/

TAG:
calcio news

ultimo aggiornamento: 17-06-2018


17 giugno 1962, il Brasile vince il Mondiale in Cile

Milan, Mirabelli incontra l’agente di Callejon (per chiudere?)