Il rover Zhurong è atterrato su Marte. Il veicolo esplorerà i dintorni della pianura glaciale Utopia.

PECHINO (CINA) – Il rover Zhurong su Marte. La Cina è il secondo Paese (ad oggi c’erano riusciti solamente gli Stati Uniti n.d.r.) a sbarcare sul Pianeta Rosso con un veicolo per iniziare una esplorazione. Il mezzo nei prossimi giorni inizierà le verifiche nell’aerea della pianura glaciale Utopia e quasi sicuramente incontrerà anche la sonda americana.

Il lungo viaggio del rover Zhurong

Il viaggio del rover è iniziato nel 2020. L’arrivo su Marte a febbraio, con la sonda Tianwen-1 che è rimasta nell’orbita del Pianeta Rosso fino alla notte italiana tra il 14 e il 15 maggio quando è stato dato il via libera all’atterraggio. Nei prossimi giorni effettuerà una serie di test per poi scendere da una rampa per effettuare degli approfondimenti nella zona della pianura Utopia.

Come riportato da La Repubblica, il presidente Xi Jinping ha espresso le “sue congratulazioni e i suoi saluti a tutti coloro che hanno partecipato alla missione di esplorazione su Marte, Tianwen-1”.

Spazio
Spazio

La missione

La missione durerà per alcuni giorni. Il rover esplorerà i dintorni della pianura glaciale Utopia prima di iniziare ad inviare i dati a Pechino. C’è grande curiosità per l’incontro che ci sarà con il veicolo americano. Non è ancora certo quando le due strade si incroceranno, ma sicuramente si scriverà una nuova pagina di storia.

La Cina è il secondo Paese su Marte

La Cina è il secondo Paese ad andare su Marte. I primi sono stati gli Stati Uniti con un piccolo rover arrivato sul Pianeta Rosso a febbraio per esplorare l’intera zona. Nei piani della Nasa c’è il rientro del mezzo subito dopo aver raccolto il campione di suolo a luglio. Nei prossimi giorni anche Pechino comunicherà le tempistiche della missione e il ritorno del proprio veicolo.

TAG:
primo piano

ultimo aggiornamento: 15-05-2021


Incidente aereo nel Ravennate, due morti

Vaccini ai turisti, scontro tra le Regioni. Fedriga e Moratti frenano, Toti rilancia: “In Liguria siamo pronti”