Sommario articolo

Un piccolo aereo è precipitato nel Ravennate, due morti. Indagini in corso per accertare meglio quanto successo.

RAVENNA – Un piccolo aereo è precipitato nel Ravennate nel pomeriggio di venerdì 14 maggio. Secondo quanto scritto da La Repubblica, l’incidente è avvenuto quasi alla fine di un volo di addestramento per ottenere la licenza. Lo schianto è stato fatale per le due persone a bordo: si tratta di piloti esperti.

Non è ancora chiaro il motivo dell’incidente e nelle prossime ore saranno effettuati tutti gli accertamenti del caso per capire il problema che ha causato la tragedia. Nessuna pista è esclusa e presto il velivolo sarà sottoposto a degli approfondimenti.

L’incidente

La ricostruzione dell’incidente è ancora al vaglio degli inquirenti. Secondo le prime informazioni, i due erano nella parte finale del volo quando, per motivi ancora da accertare, il velivolo si è schiantato improvvisamente al suolo non distante dall’aeroporto di La Sperta.

Come scritto da La Repubblica, l’allarme è stato lanciato da una donna che molto probabilmente ha visto la colonna di fumo che si è alzata subito dopo l’incidente. Nessuna persona avrebbe assistito all’incidente e per questo non sarà semplice riuscire a ricostruire i motivi dell’incidente.

Ambulanza
Ambulanza

L’indagine

L’indagine è chiamata a chiarire quanto accaduto e provare a dare una spiegazione all’incidente. Nei prossimi giorni si cercherà di mettere insieme i pezzi dell’aereo. L’ipotesi più probabile sembra essere quella di una avaria del mezzo con i piloti che hanno tentato un atterraggio di emergenza in un campo senza riuscirci.

Non si esclude, comunque, nessuna pista almeno fino a quando non si hanno certezze. Il magistrato ha autorizzato l’autopsia sul corpo delle due vittime per verificare un eventuale malore. Una vicenda che ha ancora diversi punti da chiarire e nelle prossime settimane saranno effettuati tutti gli approfondimenti del caso per accertare la dinamica di questo incidente.


Vaccini in azienda, le regole e le priorità

La Cina ‘conquista’ Marte con il rover Zhurong