Matteo Salvini ha annunciato una nuova stretta sulla questione migranti: “Pugno duro, chi sbaglia paga. Bene così”.

Il leader della Lega, Matteo Salvini, ha annunciato la stretta in arrivo sulla questione degli sbarchi. In un post su Twitter intitolato «Stretta in arrivo, pugno duro sugli sbarchi. Multe, sequestri e più controlli» il leghista parla del nuovo modus operandi che intende utilizzare in vista degli sbarchi dei migranti.

Il post prosegue: “Chi sbaglia, paga. Bene così. Stretta in vista, multe sequestri e più controlli. Il governo pronto al pugno duro sugli sbarchi”. Lo ha twittatto il vicepremier e ministro delle Infrastrutture. Nel frattempo, la situazione in Europa è tesa: a breve si aprirà il dossier migranti in sede di Consiglio.

Bonus 2022: tutte le agevolazioni, chi può richiederle e come si possono ottenere

Il vertice speciale dell’Ue

L’Unione europea ha fissato un vertice speciale sui migranti in seguito alle recenti tensioni verificatesi tra Italia e Francia. La Commissione europea ha richiesto un incontro straordinario di tutti i ministri degli Interni dei Paesi dell’Unione europea.

Si tratta di un vertice speciale, in cui i principali leader si riuniranno per parlare del problema migranti con tutti gli Stati europei. La notizia è giunta attraverso Bruxelles, in quanto è necessario un intervento per risolvere la tensione diplomatica che nei giorni scorsi ha interessato Roma e Parigi.

Matteo Salvini
Matteo Salvini

Tajani: “Italia pronta al dialogo”

Il ministro degli Esteri italiano, Tajani, ha poi affermato al programma televisivo “Mezz’ora” su Raitre: “Abbiamo posto un problema politico, il problema ci tocca in modo particolare. Noi continuiamo a accogliere i migranti con solidarietà, ma il tema va affrontato oggi. Serve una strategia europea, l’Italia non può essere l’unico luogo di arrivo”. Poi il ministro degli Esteri si è espresso anche sulle recenti tensioni avvenute con la Francia, spiegando che l’Italia è pronta al dialogo. Nonostante ciò, ha voluto rimarcare la spropositata reazione della Francia.

Riproduzione riservata © 2022 - NM

ultimo aggiornamento: 14-11-2022


Mattarella interviene con la Franca e chiama Macron: “Serve piena collaborazione”

Crosetto: “Ong centri sociali galleggianti”