Salvini, gaffe sulla sicurezza stradale: il video della polemica
Vai al contenuto

Direttore: Alessandro Plateroti

Salvini, gaffe sulla sicurezza stradale: il video della polemica

Matteo Salvini

Il ministero dei Trasporti e Matteo Salvini nella polemica per un video realizzato per una campagna sulla sicurezza stradale.

Il ministero dei Trasporti ha lanciato una nuova campagna per sensibilizzare sul tema della sicurezza stradale. Tale mossa è stata dedicata esplicitamente ai più giovani. In questo senso, sia il Mit che Matteo Salvini sono finiti nell’occhio del ciclone per quella che, a tanti, è sembrata una palese gaffe “presente” all’interno del filmato usato per la campagna.

Bonus 2024: tutte le agevolazioni

Matteo Salvini
Matteo Salvini

Matteo Salvini e il video sulla sicurezza stradale

Fai l’unica scelta possibile“. Questo è il titolo della campagna sulla sicurezza stradale voluta dal Ministero dei Trasporti guidato dal vicepresidente del Consiglio e ministro delle Infrastrutture e dei Trasporti, Matteo Salvini.

Tale iniziativa, portata avanti con dei filmati e degli spot, ha come obiettivo la sensibilizzazione di guidatori, in particolare giovani, affrontando tre delle principali cause di incidenti: la distrazione del telefono al volante, l’utilizzo di sostanze stupefacenti e le ‘challenge’ sull’alta velocità filmate con lo smartphone”.

In questo senso, a prendersi la scena, è stato il video usato per promuovere questa campagna. Nel filmato si vedono due scene: la prima in cui dei ragazzi stanno utilizzando il cellulare e la seconda, dove, invece, viene fatta la scelta giusta, ovvero quella di non usarlo o distrarsi.

Al netto dello scopo importante del filmato, però, qualcuno ha notato un particolare che sa tanto di gaffe.

Le polemiche e la gaffe

Nel video, condiviso per altro anche su Instagram da Salvini, gli “attori” non sembrano avere le cinture allacciate.

Questa situazione ha fatto sorgere tanti dubbi su come sia stato possibile il ministero abbia registrato una campagna per la sicurezza stradale senza accorgersi di questa evidente mancanza.

Diversi utenti del web hanno notato la gaffe. Va ricordato, infatti, che allacciare le cinture in macchina, sia per chi guida e sta nei posti davanti che per chi è passeggero nella zona posteriore, può salvare la vita in caso di incidente.

Riproduzione riservata © 2024 - NM

ultimo aggiornamento: 21 Febbraio 2024 12:57

Ponte sullo stretto: aperta inchiesta sul “metodo Salvini”

nl pixel