Nel foggiano, a San Severo, un uomo di 57 anni con problemi psichici ha ucciso suo padre di 98 anni a colpi di coltello.

Tragedia in un’abitazione in pieno centro a San Severo, nel foggiano. Un uomo di 57 anni si sarebbe recato nella casa dove viveva suo padre, uomo di 98 anni, aggredendolo e uccidendolo a coltellate. Dopo l’allarme dei vicini, i Carabinieri hanno trovato il figlio della vittima in casa sotto stato di shock. Sembra che l’uomo avesse avuto già precedenti violenti ed era stato già dichiarato affetto di schizofrenia.

Carabinieri
Carabinieri

Bonus 2022: tutte le agevolazioni, chi può richiederle e come si possono ottenere

L’aggressione

Un uomo di 57 anni, con problemi di schizofrenia, ha aggredito il padre di 98 anni uccidendolo a coltellate. Accade durante la notte a San Severo, in provincia di Foggia, nell’abitazione dell’anziano che ha subìto diversi colpi di coltello in tutto il corpo.

I residenti vicini hanno sentito le urla provenire dalla casa, dando così l’allarme ai Carabinieri. Quando sono arrivati sul posto, hanno trovato il figlio della vittima in stato di shock con l’arma del delitto tra le mani, tutta insanguinata. Dopo averlo privato del coltello, le forze dell’ordine l’hanno prelevato e portato in carcere.

Il 98enne era solo in casa nel momento dell’aggressione quando il figlio, che viveva nello stesso palazzo ma in un appartamento diverso, si è recato nella sua abitazione. Nel 2003 anche i genitori della vittima hanno sub^to un’aggressione dallo stesso uomo, nonché loro nipote, che li aveva feriti lievemente.

Riproduzione riservata © 2022 - NM

giallo

ultimo aggiornamento: 28-10-2022


Assago: l’aggressore disarmato dall’ex calciatore

Caso Justine, chi è il killer della 20enne